Seguici su

Cerca nel sito

Transenne di Viale Italia, Progetto Legalità: “Attiveremo la class action”

Il Movimento: "Oltre alle iniziative annunciate presso la Corte dei Conti abbiamo inviato una diffida al Sindaco"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il movimento civico Progetto Legalità – Ladispoli citta’ apprende con piacere l’iniziativa adottata da altre forze politiche diretta a rafforzare i sospetti di tutti i cittadini sulla regolarità della installazione delle transenne mobili in Viale Italia. Già in precedenza, come risulta dal quotidiano ‘il Messaggero’, avevamo rilevato sia le irregolarita’ sulla compensazione proroga con la societa’ Ops, che si trova ad essere concessionaria di un importante servizio, molto ben remunerativo, in cambio, soltanto, della fornitura di inutili transenne, valutate congrue, da un tecnico gia’ assessore, per il valore di ben 16.000,00 euro l’una, sia la mancata omologazione dei manufatti, peraltro caserecci, che violano le norme del codice della strada e possono rappresentare un pericolo alla sicurezza della circolazione dei veicoli e dei pedoni”.

“Per questa ragione – prosegue il comunicato -, oltre alle iniziative annunciate (e ci auguriamo siano intraprese) presso la Corte dei Conti, per la contestazione del danno all’erario, abbiamo inviato una diffida al sindaco ( o a chi ne fa le veci) chiedendo l’immediata rimozione delle transenne che rappresentano un rischio per la pubblica incolumità, annunciando che trascorsi 90 giorni, se ancora non saranno rimosse, attiveremo una class action presso gli organi competenti, per obbligare l’Amministrazione a ottemperare. Fatte salve, si intende, tutte le azioni che saranno intraprese per la individuazione, sia dei danni economici, sia delle responsabilità connesse, anche a carico di chi (il tecnico già assessore) ha redatto il progetto e asseverato la regolarità dei manufatti”.

Più informazioni su