Seguici su

Cerca nel sito

4 gol al Budoni e l’Ostiamare prosegue la sua marcia trionfale

Al campo di Via Amenduni, i lidensi confermano il loro momento di grazia e nel giro di pochi minuti, alla ripresa, trovano l’ennesima vittoria

Più informazioni su

Il Faro on line – Non molla la testa del girone G, l’Ostiamare. E continua il suo cammino positivo, in questo campionato di serie D, appena cominciato da 6 giornate, ma è da altrettanto turni di gare, che i gabbiani di Ostia colgono, un’altra vittoria, la quarta consecutiva.
Il sorprendente 4 a 0, rifilato stavolta al Budoni, segna un passo in più, che conferma la leadership, in cima alla classifica e mantenendo la porta inviolata, in queste partite vinte, l’Ostiamare sigla ben 15 punti. Il dilagare dei gol segnati, arriva tutto al secondo tempo, dopo un primo periodo in cui, i continui assalti alla porta avversaria, sono stati resi vani, dal solo portiere del Budoni. Tuttavia, già dai primi minuti dall’inizio dell’incontro, l’Ostiamare minacciava il risultato, con un tiro in porta di Fraschetti, che trovava il fondo. Dunque, un primo brivido per gli avversari, ma una prima emozione per il pubblico dell’Anco Marzio.

Arrivava un ulteriore prova di grande forza dai ragazzi di Chiappara, quando subito dopo la mezzora, del primo tempo, lo stop preciso di Maestrelli si allungava in un tentativo pericoloso a rete, prolungato poi, più tardi, in una nuova azione creata, dalla discesa di Piro, che accentrandosi in area, passava a Cicino. Quest’ultimo, per un soffio, mancava la palla.

Al rientro dagli spogliatoi, un Budoni più maschio e deciso a sbloccare il risultato, trovava una grande occasione a rete, solo al 5’. In questo caso, sulla punizione di Salvini, il capitano della squadra ospite, Nnamani, metteva di testa, ma Barrago in uscita dallo specchio della porta, bloccava con decisione. Era invece, il portiere del Budoni, qualche minuto più tardi, a rendersi decisivo su un altro colpo di testa. Questa volta era l’Ostiamare a tentare e su assist di Piro, D’Astolfo, staccando in elevazione, non riusciva a concretizzare. L’insistenza dei lidensi si premiava poco dopo, grazie ad un penalty, nato da un fallo di Nnamani. Al 21’ del secondo tempo, Ramacci dal dischetto segnava l’1 a 0 per la compagine di Chiappara. 
Il secondo gol arrivava invece da Vano, che rientrato in campo, dopo alcune settimane di stop, a causa di infortunio, trovava la gioia personale. Non solo mettendo in cassaforte la partita, per i suoi compagni, ma soprattutto, regalandosi una piccola rivincita, dopo un calvario infinito. Un altro assist di Piro, ancora decisivo, trovava dunque ancora, la finalizzazione a rete, a distanza ravvicinata. Nel giro di pochi minuti, giungeva la terza rete. E ancora del rientrato Vano. Una splendida doppietta per lui e una favola scritta, di domenica 4 ottobre, sotto il sole di Ostia. Stavolta, trovava la rete, con un colpo di testa. Alla sua, si univa quindi, la fiaba di questa Ostiamare, che in conclusione di gara, al 46’, metteva a segno, il suo quarto sigillo. 

Dopo molti assist pericolosi passati ai suoi compagni di reparto, era proprio Piro a siglare l’ultima rete, servito dal capitano biancoviola, D’Astolfo. La fine di una grande partita, per lui ed anche per i padroni del girone G, che con umiltà e bellezza di gioco, continuano a mietere successi. 
Un mare di emozione per l’Ostiamare, una dopo l’altra. Di azioni subite e tenacemente sventate, ma anche di gol segnati e di un altro pomeriggio di grande calcio, vissuto. Un momento della sesta giornata, iniziato con la premiazione di uno degli storici personaggi del calcio del litorale. Giovanni Iodice. Mister della squadra lidense per tanti anni. Dal 1953 al 1965. 
Dunque, una festa iniziata e terminata, con entusiasmo e forza, per continuare ad ottenere, altri risultati prestigiosi. Domenica prossima, il mondo Ostiamare si trasferirà in Sardegna, dove attende la Torres 1903. 

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE G 6^ GIORNATA DI ANDATA OSTIAMARE – BUDONI 4-0 
OSTIAMARE: Barrago, Cesaretti, Succi, Mastrantonio, Ramacci, Piroli, Piro, D’A stolfo, Cicino (12’st Vano), Fraschetti (25’st Ferrari), Maestrelli (45’st Catese). A disp.: Quattrotto, Macellari, De Nicolò, Kikabidze, Terziani, Calveri. All.: Roberto Chiappara. 
BUDONI: Saraò, Mastio, Zela (23’st Caggiu), Redaelli (16’st Foddi), Nnamani, Farris, Deiana, El Kamch, Guaina (35’st De Rosa), Salvini, Martinez. A disp.: Corda, Murgia, Sanna, Santoro, Tumbarello.  All.: Giuseppe Bacciu. ARBITRO: Gabriele Citarella di Matera. ASSISTENTI: Francesco Perrelli di Isernia, Lorenzo Poma di Trapani. 
MARCATORI: 21’st Ramacci rig., 40’st, 43’st Vano, 46’st Piro (OM). 
NOTE: La gara è stata preceduta dalla premiazione, nell’anno del 70° anniversario biancoviola, di Giovanni Iodice, tecnico dell’Ostiamare dal 1953 al 1965.
Foto : Ostiamare Lidocalcio Srl (Michele Vano, doppietta in biancoviola)

Alessandra Giorgi

Più informazioni su