Seguici su

Cerca nel sito

Continuano inesorabilmente i disagi sulla tratta Roma-Lido

M5S: "Tra rabbia e rassegnazione proseguono i disservizi su quella che ormai è divenuta la 'Feccia del Mare'"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Da troppo tempo, l’utilizzo della tratta Roma-Lido, da parte dei pendolari, e’ una vera e propria avventura, non si e’ sicuri che si parta e tanto meno che si arrivi,
in questi ultimi due giorni i convogli hanno avuto una frequenza di oltre venti minuti uno dall’altro. A placare gli animi dei pendolari ci ha pensato Esposito, l’assessore ai trasporti a mezzo servizio venuto dal profondo Nord, che ha spiegato che la meta’ dei convogli della tratta erano in officina, come se fosse una giustificazione. Sicuramente l’assessore non ha capito che i trasporti devono funzionare perché ai datori di lavoro dei pendolari poco importa dei problemi meccanici di Atac. Non ha presente che i pendolari devono timbrare un cartellino e rispettare gli orari di lavoro e non hanno a disposizione ne’ la macchina blu ne’ la scorta” – affermano i portavoce del M5S del X Municipio.

“L’altroieri – proseguono nella nota – i passeggeri sono dovuti scendere perché un vagone perdeva fumo, giorni fa il solito furto di rame, prima intoppi all’uscita del deposito di Magliana, e ancora guasti improvvisi che obbligano i passeggeri a fare tratti di binari a piedi ed in galleria. Il tutto condito dall’ultima sortita dell’amato assessore che ha tirato fuori dal cilindro l’idea delle idee. Un mese di viaggi gratis per gli abbonati annuali come risarcimento del disagio subito. Possibile che è cosi difficile far capire all’assessore Esposito che i pendolari non vogliono viaggiare gratis ma vogliono viaggiare sicuri? La tratta Roma-Lido è la fotografia di questa città. La capitale d’Italia lasciata nel degrado e nell’indifferenza delle istituzioni. I romani si ricorderanno al momento opportuno di chi saranno state le responsabilità”.

Più informazioni su