Seguici su

Cerca nel sito

Approvato il nuovo regolamento per il Servizio di Refezione Scolastica

L'assessore Nolfi: "Più attenzione ai controlli ed agevolazioni per i residenti"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Regolamento per il servizio di refezione scolastica e commissione mensa. Il regolamento per il servizio di refezione scolastica che ha apportato diverse novità rispetto al passato: riduzioni del costo del servizio per le famiglie numerose (dal secondo figlio in poi), maggiori agevolazioni per le famiglie con fascia Isee inferiore a 5.800,00 euro, inserimento dell’Isee corrente per eventuali esoneri temporanei ad utenti in difficoltà (es. perdita improvvisa del posto di lavoro), possibilità di rateizzare morosità pregresse, agevolazioni tariffarie per i soli residenti nel territorio comunale, iscrizione d’ufficio degli utenti che pur non avendo fatto richiesta usufruiscono del servizio, istituzione di una Commissione Mensa allargata con funzioni ben definite per il controllo del servizio (corsi di formazione, esperti dell’Asl locale in commissione in base alle problematiche), Rappresentanti dei genitori in Commissione eletti dal Consiglio d’Istituto.
 
“Con il nuovo regolamento tutti i genitori avranno la possibilità di inoltrare liberamente segnalazioni all’indirizzo di posta elettronica refezione.scolastica@comune.anzio.roma.it ed abbiamo gettato le basi, in vista del prossimo bando europeo per la gestione del servizio nel triennio 2016-2019, per l’informatizzazione dell’intero processo e per l’eliminazione del materiale cartaceo. Ringrazio il Consiglio Comunale che ha partecipato attivamente, anche con la formulazione di emendamenti, alla definizione del nuovo regolamento predisposto dall’Assessorato e dalla Commissione Pubblica Istruzione, presieduta da Velia Fontana, che ha lavorato per dare al nostro Comune questo nuovo importante strumento che porrà più attenzione ai controlli qualità e consentirà all’Ente di concedere maggiori agevolazioni per i residenti”- afferma l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione, Laura Nolfi.

Più informazioni su