Seguici su

Cerca nel sito

Il test antidroga, la replica di Luca Fanco ad Acquarelli

Il consigliere Fanco: "Non gli ho mai chiesto di effettuarlo né di rendere pubblici i risultati”

Più informazioni su

Il Faro on line – ”Onde evitare di fornire ai cittadini notizie false e mendaci sulla mia presunta richiesta di effettuare al collega Fabrizio Acquarelli il test antidroga e’ bene che si rappresenta la veridicita’ della mia richiesta, mai rivolta ad un singolo ma a tutto il Consiglio comunale di Ardea (Consiglieri, Assessori e Sindaco) in rispetto a una mozione proposta dall’allora Capogruppo Fabrizio Acquarelli, (che ha letteralmente copiato una mia stessa iniziativa della precedente legislatura che misteriosamente non ha avuto i voti per tramutarsi in atto concreto) sottoscritta e votata all’unanimità dall’intero Consiglio comunale, tranne il sottoscritto perché assente” -. dichiara il consigliere Luca Fanco

“La mozione approvata nel Consiglio comunale di Ardea – continua Fanco – del 7 Luglio 2013 in ordine al test antidroga, da me ovviamente pienamente condivisa, dichiarava che i cittadini/elettori hanno diritto di sapere se le persone a cui hanno dato fiducia fanno uso di sostanze che potrebbero mettere in crisi le loro facoltà intellettive o condizionare l’operato quando decidono le sorti della collettività, che l’introduzione del test antidroga può essere visto come segnale in tal senso e restituire nel contempo credibilità alla politica; che tale esame darebbe altresì un contributo alla trasparenza ed alla legalità nel nostro comune; che per facilitare tale iniziativa l’ente potrebbe firmare un protocollo d’intesa con la Asl territoriale per permettere agli amministratori locali che volessero sottoporsi volontariamente al test antidroga di effettuare tale accertamento; i Consiglieri firmatari della presente mozione propongono al Consiglio comunale di approvare tale mozione affinchè indirizzi i Consiglieri ed i membri della Giunta a sottoporsi al test antidroga presso strutture pubbliche o convenzionate del territorio comunale”.

”Tale mozione – continua Franco – è stata approvata all’unanimità dei presenti con 16 voti (Di Fiori Luca, Giordani Massimiliano, Iotti Riccardo, Iacoangeli Mauro, Marcucci Franco, Acquarelli Fabrizio, Corso Francesco Paolo, Montesi Alberto, Volante Policarpo, Quartuccio Alessandro, Abate Antonino, Giordani Mauro, Ludovici Stefano, Rossi Giancarlo, Tantari Umberto, Cristina Capraro) assente Fanco Luca. L’approvazione della suddetta mozione ha dato luogo alla Deliberazione n. 52 del 04/07/2013”.

”Dopo questa approvazione – conclude il Consigliere – anche per le dichiarazioni del Sindaco Luca Di Fiori rilasciate alla stampa ‘… sono d’accordo con l’approvazione della mozione e credo che sia un’ulteriore garanzia per i cittadini di Ardea sulla trasparenza dell’amministrazione, non solo, ma in questo modo possono essere anche tolte di mezzo quelle chiacchiere fatte da chi intende solo creare confusione ed impedirci di lavorare con tranquillità per il bene dei cittadini’, tutti si aspettavano che in pochi giorni l’intero Consiglio comunale si sarebbe recato ad effettuare il test antidroga e a renderlo pubblico!”

Più informazioni su