Seguici su

Cerca nel sito

Mafia Capitale, il circolo Pd commenta la relazione anonima su Etruria News

Pd: "L'articolo in causa, denunciava l’ipotetico coinvolgimento di Comuni del quadrante nord ovest, tra i quali la nostra città"

Più informazioni su

Il Faro on line – ”Ormai siamo ‘all’Oracolo di Delfi’ mediatico in rapporto alla salute dell’Amministrazione comunale di Ladispoli, e noi siamo chiamati in causa in quanto partito di maggioranza e di governo. Ci riferiamo alla relazione non datata, non sottoscritta e nemmeno protocollata, pubblicata l’8 ottobre scorso sul sito web di Etruria news, in merito all’inchiesta su ‘mafia capitale’ e l’ipotetico coinvolgimento di Comuni del quadrante nord ovest, tra i quali la nostra città” – dichiara il Circolo Pd

”Il sasso lanciato da questa relazione – proseguono dal Pd – ha scatenato a sua volta la fantasia di alcuni titolisti della stampa locale paventando il ‘day after’ di Piazza Falcone, o ipotesi varie sull’onda del catastrofismo. Per non parlare di chi dall’opposizione chiede, addirittura, le dimissioni del Sindaco, o di qualche ‘anima bella’ che dietro la scusa della legalità vorrebbe vedere tutti a casa per soddisfazione personale. Gli amici della stampa ci consentano, con una mano sulla spalla, un’osservazione: Il diritto di cronaca è sacrosanto, ma quando si tratta di ‘informazione che nasce dall’informazione’, bisogna andarci con i cosiddetti piedi di piombo, valutando bene la qualità della fonte, pena l’effetto boomerang”.

”E a chi si ammanta di legalità – continua il comunicato – e a chi prepara una mozione di sfiducia, rispondiamo ribadendo quanto già esposto nel comunicato dell’Amministrazione comunale di Ladispoli: I paladini della legalità dovrebbero chiedersi quale valore ha, ‘nella fattispecie che ci occupa, un processo mediatico, che non riguarda solo il soggetto indagato (leggi L.V.) – al quale peraltro devono riconoscersi tutte le garanzie di legge – che  si sta svolgendo e con gravissime allusioni e pre-giudizi – cioè con valutazioni definitive e di condanna attribuite ancor prima dell’apertura del procedimento – nei confronti di soggetti per i quali nessuna indagine è stata ancora avviata”.

”Da non sottovalutare, inoltre -, ricordano i membri del Circolo – l’impatto sotto il profilo umano-relazionale, minato da questa onda mediatica che ha stravolto i rapporti e la convivenza tra le persone. Riteniamo che l’opinione pubblica, perfettamente in grado di intendere e di volere, non abbia bisogno di bombardamenti azionati dalla macchina del fango per elaborare un’opinione sull’operato di chi ha in mano il timone della città. A tempo debito, a fine consiliatura, i ladispolani avranno tutti gli strumenti democratici per esprimere consenso o dissenso alla continuità delle Giunte di progresso. Come partito la nostra linea è molto chiara: Il Direttivo del PD di Ladispoli ribadisce il suo sostegno all’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Paliotta, in un’ottica di rilancio dell’azione amministrativa che abbia come obiettivo il raggiungimento di alcuni punti prioritari di fine consiliatura”.

”In tale contesto – concludono – si demandano al primo Cittadino le scelte operative e gestionali tese a rendere più efficace ed efficiente l’azione della Giunta e dei singoli Assessorati. Sempre con l’obiettivo di dare maggior efficacia ed efficienza all’azione amministrativa e di contribuire alla chiarezza del panorama politico, gli esponenti amministrativi del Partito Democratico mettono a disposizione le loro deleghe per facilitare un’ azione di rilancio già richiesta dallo stesso Segretario del Pd di Ladispoli, Andrea Zonetti”.

Più informazioni su