Seguici su

Cerca nel sito

Fustal Isola, la nuova vita da ‘ultimo’ di Giuseppe Mentasti

Angelini gli ha ritagliato un nuovo ruolo, esordio con gol per lui

Più informazioni su

Il Faro on line – La nuova vita di Giuseppe Mentasti e’ iniziata a Catanzaro. Nuovo ruolo, nuova avventura, prestazione da dieci condita con il gol ammazza partita. Mica male. “Il ruolo da ultimo? Mister Angelini mi ha sempre incoraggiato, già quando lui era alla Lazio come direttore sportivo mi diceva che il mio futuro sarebbe stato questo. Mi ha voluto alla Futsal Isola proprio per farmi giocare lì, ci abbiamo lavorato tanto e mi sto trovando bene. Sono uno forte a livello tattico e con una buona preparazione fisica, si cuce su misura per me” – spiega il giocatore.

“Sono felice – dice l’ex nazionale azzurro – mi alleno tanto sul portiere di movimento, la rete è scaturita proprio su quella situazione di gioco. Significa che sudare tanto a qualcosa è servito. Le vittorie con Augusta e Catanzaro hanno un peso specifico enorme, abbiamo battuto due squadre fortissime, che hanno fatto investimenti importanti per vincere il campionato. In Calabria è stato ancora più difficile, giocavamo su un campo enorme, in un palazzetto caldo, pieno di tifosi. La nostra forza? Il gruppo, sembriamo una squadra che gioca insieme da anni. A dispetto dell’età della maggior parte del gruppo, è una squadra di veterani, quando andiamo in difficoltà non perdiamo la testa, ragioniamo, ci affidiamo al collettivo. Finora è andata bene”.

Ora l’esame di maturità, al PalaToLive sabato alle 18 arriva l’Olimpus. “È una corazzata – commenta Mentasti – costruita per vincere il campionato. Sarà una partita interessante non solo dal punto di vista tecnico o tattico ma soprattutto mentale. Loro avranno la pressione di dover vincere per forza per allungare e darci una spallata. Noi però vogliamo continuare questa striscia di vittorie, siamo carichi, stiamo bene, sarà un bello spettacolo di sport”.

Più informazioni su