Seguici su

Cerca nel sito

Partito il nobile fuoco della Staffetta degli Ideali

Il presidente dell’Andp’I locale: ''Siamo orgogliosi che la fiaccola sia partita ancora una volta dalla nostra città, culla del paracadutismo militare italiano''

Più informazioni su

Il Faro on line – ”Ieri pomeriggio, 14 ottobre 2015, alle 17.30, dal sacrario dei paracadutisti posto all’ingresso del cimitero di Tarquinia, e’ partita la fiaccola che assieme a quella proveniente da Tradate (Va) raggiungera’ nelle prossime ore Pisa, dove domani 16 ottobre, all’interno della caserma ‘Gamerra’ si svolgerà l’annuale festa dei paracadutisti e sarà ricordato il 73° anniversario della battaglia di El Alamein. Primo tedoforo della ‘Staffetta degli Ideali’ è stato il Generale Carmine Masiello, che ricevuto la fiaccola dal presidente della Sezione di Roma dell’Anpd’I Adriano Tocchi. Di lì a poco un violento scroscio di pioggia ha disturbato ma non fermato l’ufficiale dei paracadutisti” -. annuncia l’Anpd’I, associazione nazionale paracadutisti d’Italia, sezione di Tarquinia.
 
”Poco prima di partire – prosegue il comunicato -, davanti al sacrario dei paracadutisti si è svolta una breve cerimonia alla quale hanno preso parte il Gonfalone del Comune di Tarquinia, autorità civili e militari e i labari di varie associazioni d’arma. Il Generale Masiello ha ricordato che da qualche anno aveva espresso il desiderio di sollevare la fiaccola a Tarquinia, e che questo momento quindi rappresentava per lui un motivo di vivo orgoglio. Al termine della proprio tratto di corsa, il Generale Masiello ha passato la fiaccola alla giovane Federica Forgione, allieva paracadutista del 158° Corso dell’Anpd’I di Roma”. 

Il presidente della sezione di Tarquinia dell’Andp’I, Giulio Maria Ciurluini, ha espresso il proprio compiacimento per l’ottima riuscita della manifestazione. ‘Siamo orgogliosi – ha detto – che la fiaccola sia partita ancora una volta da Tarquinia, culla del paracadutismo militare italiano. Con questa staffetta che si concluderà a Pisa, nel ricordo dei nostri eroi riaffermiamo i valori della Patria e dell’Onore”’.

Più informazioni su