Seguici su

Cerca nel sito

Polo Affido: “Garantire il diritto dei minori alla propria famiglia di origine”

Cerveteri capofila dei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Ladispoli e Fiumicino

Più informazioni su

Il Faro on line – Riparte il Polo Affido di Cerveteri, il progetto promosso dalla Citta’ Metropolitana di Roma Capitale insieme al Comune di Cerveteri (capifila del progetto) e ai Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Ladispoli e Fiumicino.
“Da 6 anni il nostro territorio sostiene fortemente l’affidamento familiare per i minori che si trovano in situazioni di temporanea difficoltà grazie alla professionalità di un’equipe di assistenti sociali e psicologi dei Servizi Sociali Comunali e delle Asl, e alla collaborazione di Associazioni di specialisti che partecipano alla sensibilizzazione, alla formazione e al sostegno dell’affidamento familiare”- ha spiegato Francesca Cennerilli, Assessora alle Politiche alla Persona del Comune di Cerveteri.

“Nel tempo – prosegue l’assessora Cennerilli – si è consolidata la necessità di creare una solidarietà strutturata, in grado di rispondere a quelle situazioni familiari borderline, dove il rischio è quello di non garantire un diritto fondamentale ai bambini, quello di vivere nella propria famiglia in maniera adeguata. E’ in questo contesto che il Polo Affido di Cerveteri si è sviluppato e cresciuto nel tempo, adeguandosi alle condizioni sociali e culturali che si sono susseguite. La nostra Amministrazione comunale ha creduto e sostenuto fortemente il Progetto e siamo molto soddisfatti dell’impegno e del lavoro svolto fino ad oggi dai professionisti coinvolti. A tutti  auguriamo un grande in bocca al lupo”.

Oggi il Polo Affido sostiene varie forme di affidamento, da quello residenziale, per cui un minore viene collocato momentaneamente in un’altra famiglia che gli garantirà il proseguo dei rapporti con la propria famiglia di origine, all’affidamento diurno, per cui il bambino o la bambina trascorrono solo alcune ore della giornata presso la famiglia affidataria per poi fare rientro a casa. 

Anche quest’anno per chi vorrà offrirsi come affidatario, sarà proposto dall’equipe del Polo Affido un percorso di riflessione dove saranno trattati non soltanto gli aspetti prettamente legislativi, ma soprattutto gli aspetti psicologici ed emotivi legati all’affidamento familiare.

Lo sportello a cui rivolgersi per acquisire tutte le informazioni si trova a Piazza Santa Maria n° 3, nel plesso Case Grifoni, ed è aperto nei giorni di lunedì e mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 oppure si può chiamare negli stessi giorni ed orari al numero 06/9953340 o scrivere una e-mail a poloaffido@libero.it

Più informazioni su