Seguici su

Cerca nel sito

Nuovi episodi di criminalità

 Questa settimana si conclude con altre indisturbate razzie notturne

Più informazioni su

Il Faro on line – Ormai Ardea, come del resto le varie frazioni del territorio, sono sempre piu’ preda incontrollata di malviventi che di notte razziano nei negozi ed abitazioni o rubano auto mettendo tra l’altro a rischio l’incolumita’ di cose e persone. Questa settimana si conclude con altre indisturbate razzie notturne infatti, ieri sera ignoti hanno svaligiato su via Sassari ben quattro locali bar, se pur asportando poco o niente hanno comunque provocato danni per decine di mgliaia di euro. E che dire del rocambolesco inseguimento ieri sera a Tor San Lorenzo verso le 23.15 dove  una pattuglia del commissariato di Anzio su viale Tor San Lorenzo che  avvistava un’auto sospetta, una  Lancia Libra SW con a bordo due ragazzi italiani e 2 di etnia rom dei balcani, l’ha dovuta inseguire non essendosi fermata all’alt. I quattro avevano cercato di rubare un furgone dopo aver rubato una mercedes. Per sfuggire all’inseguimento degli agenti la Lancia nella fuga, all’altezza della chiesa si è ribaltata finendo la sua corsa a ruote in aria a causa dell’urto gli si sono staccate le ruote anteriori non dopo aver tamponato un’auto di una società di vigilanza privata con la guardia all’interno e una Citroen guidata da un anziano finiti entrambi all’ospedale.

Urtata anche un’altra auto parcheggiata. Dall’auto scendevano i quattro ragazzi di cui tre si davano alla fuga facendo perdere le proprie tracce e sono tutt’ora ricercati anche dai locali carabinieri, mentre il quarto un 22enne di nazionalità italiana è stato catturato dagli uomini della volante  per essere portato questa mattina al processo per direttissima in tribunale a Velletri. Gli oggetti sottratti dalla Mercedes sono stati ritrovati nella Lancia Libra SW, sia la refurtiva che la Mercedes è stata prontamente riconsegnata al proprietario.

Purtroppo le tante promesse fatte dal Sindaco di installare telecamere non vengono mantenute. Ancor meno sono state mantenute le promesse dell’allora assessore regionale alla sicurezza di inviare fondi per installare sistemi di sorveglianza. Fortunatamente come in questo caso indispensabile è stato il servizio di controllo del territorio predisposto commissariato di Anzio, il cui personale è riuscito ad assicurare alla giustizia per il momento almeno uno dei responsabili e iniziare le ricerche dei complici.

Del resto non si è ancora placato il disappunto delle vittime e dei cittadini per gli incendi subiti alle proprie auto ed ai manufatti civili e pubblici nel comune di Ardea i cui autori dopo oltre tre anni sono ancora ignoti, o la clamorosa rapina alla banca cooperativa con sede alla Nuova Florida che continuano indisturbati i furti nelle abitazioni sia di giorno che di notte come pure nei locali commerciali, facendo di Ardea un paese ad alto rischio delinquenziale, dovuto non soltanto alla delinquenza nostrana ma anche a quella straniera che le varie zone impervie e difficilmente controllate danno rifugio ai delinquenti. Sono intanto tanti i cittadini che chiedono do conoscere quanti degli autori di questi reati sono stati assicurati alla giustizia.

Luigi Centore

Più informazioni su