Seguici su

Cerca nel sito

Continuano senza sosta i furti in attività commerciali

Questa volta è stato il turno di due tabaccherie

Più informazioni su

Il Faro on line – Continuano senza sosta i furti in attività commerciali, la settimana scorsa una sequela di furti con scasso su Via Sassari, questa notte alle 03.00, ignoti hanno svaligiato per la quinta volta la tabaccheria di lato alla Banca Credito Cooperativo di Roma dove meno di una mesata fa rapinatori entrati nell’istituto di credito con le stesse modalità con cui sono entrati questa mattina nella tabaccheria sita tra l’altro sulla via principale ed ad alto scorrimento quale è Viale Nuova Florida. Disappunto di quanti fin dalle prime ore del giorno si recavano a comprare le sigarette o il giornale nell’attiguo locale anch’esso preso di mira questa notte dai malviventi.

Infatti gli autori del furto sono entrati facendo un buco nel bagno posteriore della cartolibreria-giornalaio hanno forato la parete esterna ed una volta nel bagno hanno perpetrato un altro pertuso questa volta su un muro di blocchetti di tufo, per entrare nel bagno della tabaccheria e razziare quanto più gli è stato possibile, tra stecche di sigarette e gratta e vinci. L’allarme è suonato soltanto dopo che gli scassinatori sono entrati nel bancone per asportare i biglietti della lotteria.

Sul posto i carabinieri della locale tenenza che altro non hanno potuto fare che constatare quanto per l’ennesima volta accade in questo martoriato territorio oltre che prelevare gli arnesi da scasso quale piccone, mazza di ferro e una canna di ferro servita per aprirsi la breccia sul muro. Il materiale sequestrato è stato portato in caserma per essere sottoposto sicuramente alle analisi.

Altro furto sempre nella notte sul lungomare degli Ardeatini all’altezza dello stabilimento balneare “il Saionara”  dove è stata svaligiata un’altra tabaccheria. Ormai Ardea un paese allo sbando, e sempre più preda di delinquenti fatti questi che potrebbe essere il preludio per creare organizzazioni di rachet e allora sarebbe completamente finita la tranquillità dei cittadini.
Ad Ardea da tempo si verificano fatti gravi al limite dello stampo mafioso, fatti di cui gli investigatori ancora non hanno dato un nome agli autori. Del resto sono anni che ancora non sono stati assicurati alla giustizia gli autori degli incendi alle auto ed attività di giornalisti, ex tutori dell’ordine, sindaco, assessori e politici vari, nonché a manufatti pubblici e ladri che di notte svuotano le abitazioni con la gente che vi dorme.

E’ di ieri la notizia che la questura di Roma ha rafforzato in uomini e mezzi il lontano commissariato di Anzio il quale ha dislocato in zona alcune pattuglie che stanno dando ottimi risultati. Intanto i due comandi dell’Arma restano ancora sotto organico del 50% malgrado l’impegno preso dall’allora comandante provinciale la sera dell’inaugurazione della tenenza di mandare in zona uomini e mezzi per saturare l’organico.

Da molte parti si chiede l’intervento del comando generale affinchè si cerchi di capire del perché accadono certi eventi e magari rafforzare i locali comandi.

Luigi Centore 

Più informazioni su