Seguici su

Cerca nel sito

Il Comune interviene in merito a piazza Franco Califano

Walter Giustini: "Piazza Franco Califano, un secco no all'intitolazione da parte dell'Ente Provinciale"

Più informazioni su

Il Faro on line – La Prefettura di Roma ha scritto all’amministrazione comunale dando il diniego all’istituzione di piazza Franco Califano. “Prendiamo atto della decisione del Prefetto di Roma che si basa sul parere della Società Romana di Storia Patria. Scriveremo comunque di nuovo perche’, a Napoli, è stata inaugurata qualche giorno fa via Pino Daniele. E’ comunque intenzione del Comune ricordare la figura di Franco Califano ed è per questo che concorderemo con gli amici tutta una serie di eventi per concentrare la nostra attenzione su di lui, poeta e cantautore, e sul ruolo della musica, soprattutto per i ragazzi del territorio. Comunque c’è da notare una cosa: se il problema di questa città è una piazza, visto l’interesse che ha qualcuno nel sottolineare ogni secondo questo tema, è tutto dire” – dichiara in una nota  il sindaco di Ardea Luca Di Fiori.

Walter Giustini del Movimento Patriae Fronte dei Popoli Europei: “Nonostante la richiesta fatta per intitolare una Piazza al maestro Franco Califano, dopo l’ordine di rimozione della Prefettura perche’ priva di ogni autorizzazione, questa volta e’ pervenuto dallo stesso Ente Provinciale il diniego a poterla intestare allo stesso cantante anche successivamente. Ci saremmo aspettati dal Sindaco Di Fiore delle scuse ed invece, con la sua solita arroganza e dedizione a governare la città con ‘tarallucci e vino’, come se fosse un’azienda di famiglia, lo stesso primo cittadino dichiara: ‘se il problema di questa città è una piazza visto l’interesse che ha qualcuno nel sottolineare ogni secondo questo tema è tutto dire’.

Patrie Fronte dei Popoli Europei di Ardea fa presente al Sindaco Luca Di Fiori che per quanto ci riguarda il problema di Ardea non è una Piazza, ma li suo modo continuo di governarla a suo piacimento senza il rispetto di alcuna regola, è che la sua Amministrazione ha portato la città nel baratro, è che che in questo Paese si aprono e si mantengono esercizi pubblici abusivi senza disporre alcun controllo, è che Ardea oramai è terra di nessuno. Sindaco Di Fiori, per poter fare certe affermazioni, ti saresti dovuto chiamare Luca Piazza e allora si che le tue parole avrebbero avuto un senso”

Più informazioni su