Seguici su

Cerca nel sito

Cna Latina presenta il fondo di assistenza per datori di lavoro e lavoratori artigiani

Il presidente Testa: “il Fondo San.Arti rappresenta una vera e propria rivoluzione per il comparto artigiano”

Più informazioni su

Il Faro on line – Martedì 20 ottobre, presso la Cna di Latina e’ stato inaugurato il primo sportello San.Arti della provincia di Latina, a presentare l’offerta dei servizi Cna e le potenzialita’ del Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa c’erano Antonello Testa, Direttore della Cna di Latina, Patrizia Ansaloni, Responsabile Nazionale San.Arti e Fiorenza Pelusi Responsabile Paghe e Sindacale. “Secondo la mia esperienza il Fondo San.Arti rappresenta una vera e propria rivoluzione per il comparto artigiano italiano e della provincia di Latina. Fino ad ora tutti i fondi hanno pensato a tutelare e a formare esclusivamente i lavoratori ma mai nessuno ha provveduto a dare servizi ai datori di lavoro e ai propri familiari. Il fondo San.Arti va ad occupare proprio questo spazio”– afferma il Direttore, Antonello Testa.

“Le piccole aziende artigiane – prosegue Testa che basano i propri sforzi su una organizzazione familiare del lavoro, possono avere assistenza e numerosi contributi per le spese sanitarie, la maternità e visite specialistiche. La Cna di Latina sarà vicina a tutti quegli artigiani che vogliono saperne di più sul Fondo di Assistenza, per tutti coloro che vogliono iscriversi o chiedere un rimborso per la propria visita specialistica o per il proprio ticket”.

“Il Fondo è nato per dare un’assistenza concreta a datori di lavoro e ai lavoratori del comparto artigiano, con una quota annuale il datore di lavoro ed il lavoratore possono assicurarsi il rimborso dei ticket o le spese per una tac, una visita specialistica o un intervento dal dentista. La gente oggi tende a risparmiare anche sulla sanità e sulle cure per mancanza di soldi. Tutte le parti sociali hanno creato questa contropartita per migliorare la salute dei lavoratori e per scongiurare un abbassamento costante delle visite e delle spese per curare la propria salute e quella dei familiari. Più salute equivale a più produttività. 450 mila dipendenti iscritti al fondi Sanarti in un anno e mezzo testimoniano che il Fondo sta lavorando bene e che rappresenta una grande occasione per poter avere assistenza sanitaria di livello ad un costo accettabile”– afferma Patrizia Ansaloni, Responsabile Nazionale San.Arti.

“I servizi a cui poter accedere in maniera gratuita o tramite un immediato rimborso sono molteplici – conclude Patrizia Ansaloni, Responsabile Nazionale San.Arti -. Tra gli aspetti più importanti mi piace sottolineare il Pacchetto indennità per le gravidanze. Per le datrici di lavoro sono previste delle indennità da 1.000 euro al mese dal terzo al settimo mese di gravidanza, e un’indennità di 400 euro per i primi sei mesi di allattamento. Questo è un aspetto importanti per tutte le imprenditrici della provincia di Latina”.

“La Cna di Latina mette a disposizione la propria struttura per effettuare l’iscrizione a San.Arti e per dare supporto a tutti i propri iscritti – dichiara in conclusione il Direttore, Testa -. Le iscrizioni al Fondo sono aperte fino al 31 ottobre 2015 e chi si iscriverà entro questa data usufruirà dei benefici dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2016.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.cnalatina.it o contatta gli uffici ai seguenti recapiti:e-mail: paghe@cnalatina.it , segreteria@cnalatina.it;tel.: 0773/605993-4 (interno 8 Segreteria)

Più informazioni su