Seguici su

Cerca nel sito

La 7^ edizione della Ronde apre alle ”Storiche”

La gara riproporrà la stessa “piesse” della Magliana, da percorrere quattro volte, con in aggiunta la novità del riordinamento di Gaeta

Più informazioni su

Il Faro on line – C’e’ gia’ fermento, a Sperlonga, per la settima edizione della Ronde, il classico appuntamento rallistico di fine anno, uno degli eventi di corse su strada piu’ apprezzati nel centro-sud Italia e non solo. Un evento che quest’anno diventera’ ancora piu’ “classico” in quanto aprira’ alle vetture storiche, tanto per riaffermare la grande passione che anima il sodalizio organizzatore, la Sperlonga Racing. Le vetture storiche, dunque la grande novità della gara, saranno accettate nella misura di 15 equipaggi, per i quali l’iscrizione prevista è di 150 Euro.

In programma quest’anno ancora più a ridosso del Natale, il 19 e 20 dicembre, riproporrà lo stesso format ideato per l’anno passato, poi modificato in extremis a causa di una frana che impedì il poter andare ad organizzare il riordinamento previsto a Gaeta. Ci si riprova, dunque, a tornare a contatto con la città, nella zona che guarda il mare, al Molo Santa Maria, proseguendo così nell’idea di vedere la gara come importante veicolo per l’immagine del territorio.

Le quattro sfide saranno ancora sulla ”Magliana”. La Prova Speciale prevista è la stessa disputata per tutte le edizioni passate, la oramai celebre “La Magliana”, lunga 9,500 chilometri. E’ una “piesse” che ha un passato importante, negli anni passati fu teatro di grandi sfide al rally di Pico-Sperlonga, un caposaldo del rallismo del centro Italia. Un nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti. Una prova che regala decisamente sensazioni forti. Come da regolamento per questo particolare tipo di manifestazioni, verrà percorsa per quattro volte, alternandola a riordinamenti e Parchi di Assistenza.

La gara è anche ”Social”: Seguendo l’evoluzione mediatica e del web partecipativo, anche la Ronde di Sperlonga ha sempre tenuto attiva la propria identity su Facebook, nell’ottica di creare relazione ed interazione con sportivi, amici, estimatori e condividere la passione per le corse, soprattutto per il Rally di Sperlonga. La pagina Facebook è una vera e propria “board” di informazioni e di scambio opinioni.

Più informazioni su