Seguici su

Cerca nel sito

Canale dei pescatori: in arrivo nuovi interventi per il dragaggio

Vincenzo Basso: ''Dopo tante promesse, attese, petizioni, manifestazioni di protesta, si spera che questa sia la volta buona''

Più informazioni su

Il Faro on line – Prosegue positivamente la vicenda del dragaggio del canale dei pescatori. La scorsa settimana era partita la raccolta firme da parte degli operatori ittici del borghetto dei pescatori, conclusa con la manifestazione di sabato, per sollecitare un intervento risolutorio della questione da parte delle istutizioni. Intervento che sembra essere prossimo alla realizzazione. L’Associazione Canale dei Pescatori Roma, tramite la propria pagina facebook, ha infatti riferito di aver ricevuto una comunicazione dalla Direzione Ambiente e Territorio del X Municipio sulla questione. L’ente locale ha stabilito di effettuare due gare d’appalto per compiere un nuovo dragaggio del canale e per effettuare la manutenzione dello stesso canale durante il triennio 2016-2018. 

Infine sembra che il X Municipio, in concerto con il Comune di Roma e la Regione Lazio, avvieranno una procedura per realizzare l’allungamento dei moli esistenti, grazie anche ai fondi provenienti dalla comunità europea. A breve in Municipio, sarà effettuata una riunione con tutti gli operatori interessati, ai quali verrà data notizia delle iniziative previste.

Soddisfazione da parte di Vincenzo Basso, presidente dell’Associazione del Canale dei Pescatori: “Così facendo si concretizzerebbero le dichiarate precedenti intenzioni della Commissione Straordinaria e dalla Direzione Ambiente e Territorio di prestare una necessaria e non più rimandabile attenzione al Canale dei Pescatori.
Rimane sempre come risolvere il danno economico subito in questi lunghi mesi dagli operatori professionali e commerciali del Canale, primi fra tutti i pescatori professionali e i diving che hanno la necessità giornaliera di uscire in mare per lavoro. Dopo tante promesse, attese, petizioni, manifestazioni di protesta, si spera proprio che questa sia la volta buona”.

Più informazioni su