Seguici su

Cerca nel sito

Il treno a Fiumicino, il Comitato Pendolari Maccarese-Palidoro aderisce all’iniziativa Cal 

Il Comitato: "Aderiamo alla raccolta firme, il primo passo verso l’obiettivo di riportare il treno a Fiumicino, come previsto nel programma elettorale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il Comitato Pendolari Maccarese – Palidoro, che è anche interlocutore riconosciuto delle Ferrovie dello Stato e della Regione Lazio per la FL1 nel suo ramo ovest che giunge a Fiumicino, si rallegra per la ripresa, grazie all’iniziativa del Movimento Comune Autonomia e Libertà, delle iniziative volte a sollecitare la costruzione della nuova fermata di Porto, già prevista dall’infelice accordo che portò alla chiusura della linea per Fiumicino Città nel 2000.Come molti ricorderanno, l’accordo non fu rispettato con la scusa dei vincoli archeologici che sorgevano sull’area ipotizzata per la nuova stazione. La vecchia stazione di Porto è infatti nella parte di tracciato prima chiuso e poi smantellato.

Il Comitato Pendolari appoggia dunque senza esitazioni la raccolta di firme, ribadendo al contempo che questo non può essere che un primo passo verso l’obiettivo principale che rimane il riportare il treno a Fiumicino Città, così come nel programma elettorale dell’attuale maggioranza in Comune, la quale organizzò anche una apposita manifestazione nel periodo elettorale.

Riguardo a quanto apparso sui comunicati diffusi dal Cal, si tranquillizza del fatto che il Comitato Pendolari fa sentire da anni la propria voce (che ha tra l’altro ha portato al posticipo dell’ultima partenza dall’aeroporto, al rinvio, almeno per ora, dell’incremento dei Leonardo Express che creano turbativa sia ai treni della FL1 che a quelli della FL5, almeno finché non sia riattivata la possibilità di effettuare precedenze a Magliana e Ponte Galeria, e soprattutto alla ripresa, seppure ancora parziale, del servizio ferroviario diretto tra Ponte Galeria e le stazioni del nord del Comune).

Per chiarezza, va ricordato che non solo per i residenti nel Comune di Fiumicino il costo del biglietto tra Parco Leonardo e l’Aeroporto di Fiumicino è di 1,10 euro e non di 8, ma che essi possono pagare qualsiasi servizio regionale, anche oltre i confini comunali, secondo la tariffa chilometrica, senza il sovrapprezzo per la partenza o l’arrivo dall’Aeroporto.
E’ necessario a tal fine munirsi di biglietto a fasce anziché di biglietto origine/destinazione e, naturalmente, del documento che attesti la residenza.
Inoltre chiunque, anche non residente, sia diretto all’Aeroporto, se in possesso di un abbonamento  settimanale, mensile o annuale, comprendente le zone A e B, non deve pagare il sovrapprezzo. Sporadici casi di controllori “distratti”, quando segnalatici, sono stati da noi denunciati a Trenitalia, e, quando è stato possibile documentarli in dettaglio, rimborsati.
E’ compito di tutti (noi, amministrazione, organi di stampa) aumentare l’informazione su queste tariffe dedicate. 

Confermiamo quindi il nostro impegno insieme a chiunque a riportare in ogni modo il treno a Fiumicino ed inoltre, come da noi sottolineato in tutti gli incontri con l’Amministrazione per la preparazione del nuovo Piano Comunale dei Trasporti, a migliorare il servizio di Tpl tra la città e l’aeroporto” – lo afferma in un comunicato il Comitato Pendolari Maccarese – Palidoro.

Più informazioni su