Seguici su

Cerca nel sito

L’Idv presenta uffialmente una mozione per il Baratto Amministrativo

L’Idv invita tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale di vagliare accuratamente la proposta e di approvarla quanto prima

Più informazioni su

Il Faro on line – Come preannunciato Italia dei Valori ha presentato nella giornata di Lunedi u.s. una proposta di mozione per l’introduzione del Baratto Amministrativo sul territorio comunale di Tarquinia. L’articolo 24 della legge n°164/14 prevede la possibilita’ per i comuni di definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purche’ individuati in relazione al territorio da riqualificare. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi, i Comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere.

L’esenzione è concessa per un periodo limitato e definito, per specifici tributi comunali e per attività individuate dai Comuni. “Il baratto amministrativo è uno strumento utile per venire incontro concretamente alle difficoltà di tante famiglie che a causa di una riduzione del proprio reddito risultano morose nei confronti del comune, dobbiamo anche considerare che i tributi non corrisposti si trasformano in una mancanza di entrate per il nostro Comune, provocando successivamente un iter burocratico che ricade su tutta la cittadinanza e si evolve con aumenti e more che aggravano ancor di più tale mancanza di disponibilità economica delle famiglie e di tutti i tarquiniesi”– afferma Gabriele Tonicchi, Segretario Regionale giovani dell’Idv.

La proposta del Baratto Amministrativo è già attuata in numerosi comuni non soltanto del Lazio ma di tutta Italia anche in grandi realtà metropolitane come Milano e Bari. “Svolgere dei lavori utili alla collettività non lede la dignità umana – continua Silvia Boschi – credo che sia molto più dignitoso svolgere queste attività piuttosto che essere morosi e dover pagare degli interessi elevati impossibili da pagare per quelle persone con dei redditi bassi”. Italia dei Valori ritiene che attuando questa proposta prevista nel Decreto Sblocca Italia si potrebbe venire concretamente incontro alle difficoltà di tante famiglie andando a ridurre o addirittura a cancellare il debito con le casse comunali. Questo avrebbe anche un positivo riscontro del Comune che potrebbe migliorare i servizi.

Un sistema che farebbe contento chi, magari essendo disoccupato, ha tempo a disposizione e debiti insoluti. L’Idv da sempre vicino ai problemi dei cittadini chiede a gran voce a tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale di vagliare accuratamente questa proposta e di approvarla quanto prima. Tarquinia deve dare un segnale forte aiutando chi in questo momento, non ha i mezzi per ottemperare ai propri doveri, ricordandoci sempre che un popolo ha anche i diritti.

Più informazioni su