Seguici su

Cerca nel sito

Ostia Antica, iniziati i lavori per il Punto Verde Ristoro

Zannola e Tarroni (Pd): "Ma la Commissione di Riserva aveva bocciato il progetto"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Senza alcuna comunicazione ufficiale, alcuni giorni fa e’ stato aperto il cantiere del Punto Verde Ristoro di Ostia Antica. Nonostante il parere negativo espresso dalla Commissione di Riserva il 15 gennaio 2014 e il mancato nulla osta del Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale, di fronte agli scavi archeologici e accanto al Castello di Giulio II, gli operai stanno provvedendo alla realizzazione delle fondazioni per edificare una grande struttura commerciale. La legge prevede che sugli atti in materia ambientale non si possa ricorrere all’istituto del ‘silenzio-assenso’.

Allora, chi ha autorizzato i lavori? Nel frattempo, il progetto è stato opportunamente rimodulato? Di certo c’è soltanto che la denuncia di inizio attività è datata marzo 2015, quando il X Municipio era già in piena bufera amministrativa.Nel corso della consigliatura mi spesi molto per fare chiarezza prima di tutto sul bando, che avevo fortemente criticato già dai banchi dell’opposizione. Bando emanato dall’allora dirigente Aldo Papalini, noto alle recenti cronache giudiziarie.

In particolare, avevo chiesto di verificare procedure e sostenibilità dei progetti. Sono ‘culturalmente’ convinto che l’intervento dei privati non debba essere demonizzato, se questo però avviene in un regime di trasparenza e di regole certe. Nello stesso tempo, resto convinto della necessità di distinguere le aree dove si va ad incidere. Il Parco dei Ravennati è un’area di pregio storico-archeologico: il giudizio sulla qualità dell’intervento in corso non può essere messo in secondo piano. Come non possiamo tacere davanti alla palese sperequazione tra la convenienza del privato e il giusto ritorno per i cittadini. Siamo proprio sicuri che possa bastare lo sfalcio dell’erba e la riqualificazione dei moduli-gioco per consentire a un imprenditore di gestire un punto-ristoro davanti agli Scavi di Ostia Antica per 30 anni? Io credo di no.” – lo dichiara l’ex-consigliere Pd del X Municipio Giovanni Zannola.

“Tempo fa, insieme ad un gruppo di realtà locali, chiedemmo il ‘permesso’ di poter acquistare nuovi giochi per i bambini. Inoltre, avanzammo l’idea di occuparci gratuitamente della manutenzione del parco, in cambio della possibilità di organizzarvi degli eventi per il territorio. Il Municipio respinse entrambe le proposte. Perché? Negli ultimi due anni, si è aperta una sbagliata controversia tra cittadini pro e cittadini contro il progetto del Punto Verde Ristoro, ad opera di chi ha voluto creare lo scontro senza basarsi sulle carte disponibili. Credo si debba avere la maturità della chiarezza, soprattutto oggi che siamo governati da un Prefetto, massima espressione della legalità” – E’ quanto dichiara la coordinatrice del Pd di Ostia Antica Fiorenza Tarroni.

Più informazioni su