Seguici su

Cerca nel sito

Un convegno per la disabilità motoria e turismo compatibile

Tra i presenti il Presidente del Comitato Paralimpico

Più informazioni su

Il Faro on line – Si e’ svolto l’atteso convegno sulla disabilita’ motoria e turismo compatibile nell’area pontina. Ideato, organizzato e fortemente voluto dall’Associazione Cambia Sabaudia e dal suo Presidente Gen. Aldo Piccotti, al Convegno erano presenti il Presidente del Comitato Paralimpico Avv. Luca Pancalli, nonchè vicepresidente di Luca Montezemolo nel Comitato Olimpiadi 2024, il Ten. Col. On. Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valore Militare e il Ten. Col.  Pilota Marco Iannuzzi. Il Presidente Pancalli, nel suo intervento, ha ringraziato l’Associazione per l’invito, segnalando l’importanza di adeguare le strutture balneari presenti lungo il litorale sabaudiano, alle necessità delle persone diversamente abili, in modo da consentire anche a loro la fruizione delle bellezze paesaggistiche locali, cosa attualmente difficile poiché mancano anche le minime possibilità di accesso.

Ha poi stigmatizzato come i media preferiscano troppo spesso dar risalto a episodi come quello capitato a lui a Milano, quando un tassista si è rifiutato di trasportarlo, piuttosto che a tutti i risultati positivi che i nostri atleti paralimpici stanno riscuotendo nei recenti campionati mondiali ed anche in vista delle prossime olimpiadi. La sua scelta di partecipare al convegno organizzato da Cambia Sabaudia è stata proprio legata alla simpatia e all’affetto dimostratogli, attraverso i quali si potranno raggiungere quei risultati che ci si è proposti di raggiungere non solo a Sabaudia, ma su tutto il litorale pontino. Ecco perché si è impegnato a dare la sua piena disponibilità per la manifestazione sportiva degli atleti paralimpici, che si terrà in primavera a Sabaudia.

Dopo l’Avv. Pancalli, ha preso la parola il Col. Paglia, che ha portato al Convegno la sua storia personale: in Afghanistan, è stato colpito da alcuni cecchini durante i combattimenti a Mogadiscio e ha riportato lesioni gravissime alla spina dorsale che lo hanno costretto a riprogrammare la propria vita senza più l’uso delle gambe.  Nonostante questo, grazie al Capo dell’Esercito e alle Istituzioni, ha potuto continuare sia la sua carriera militare che quella politica. Infatti, attualmente ricopre la carica di consigliere particolare del Ministro della Difesa Sen. Roberta Pinotti. Il Colonnello ha ringraziato l’Associazione Cambia Sabaudia per l’iniziativa, utile e fondamentale perché si possa affrontare la disabilità con la dignità e il rispetto che merita, segnalando soprattutto quanto sia possibile che la vita nella “disabilità” sia vicina a quella nella “normalità”.

In seguito è intervenuto il Colonnello Iannuzzi, il quale ha subito l’incidente aereo, che lo ha condotto alla sua attuale condizione di persona differentemente abile, proprio a Sabaudia. L’atleta paralimpico ha segnalato nuovamente quanto sia importante per le persone diversamente abili accedere a tutte le strutture, anche e soprattutto quelle sportive, quanto sia necessario fornire loro assistenza e rispondere alle loro esigenze.I lavori del convegno sono proseguiti con gli interventi del Presidente dell’Associazione Diaphorà di Latina, della Dott.ssa Daniela Novelli,  del Presidente dell’Associazione La Rete, dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Pontinia Dott. Boschetti, del preparatore atletico basket in carrozzina, Dott. Castellucci, dell’Arch. Cerasoli, che ha illustrato un progetto per una cittadella sportiva su Molella-Mezzomonte, e del Dott. Mario Ganci, Presidente dei Balneari.

Tutti gli interventi hanno comunque affrontato e sottolineato un concetto basilare: le persone diversamente abili non cercano la pietà dei normodotati, ma esigono di detenerne gli stessi diritti, poiché ne condividono i doveri. L’appuntamento è fissato dunque alla prossima primavera 2016 per i primi giochi sportivi paralimpici a Sabaudia, cui parteciperanno atleti italiani e internazionali e all’organizzazione dei quali l’Associazione Cambia Sabaudia si impegna a partecipare attivamente, anche informando costantemente i cittadini e gli addetti ai lavori per i prossimi mesi, in preparazione e concomitanza dell’evento.

Più informazioni su