Seguici su

Cerca nel sito

La promozione del Fiumicino passa ancora

In un Desideri assolato e caldo, 3-0 contro il Bolsena

Più informazioni su

Il Faro on line – Apre Pischedda, Fontana e Forcina mandano i titoli di coda al match, Rossoblu’ a quota 14 punti in classifica Il Fiumicino allunga la striscia positiva superando in scioltezza il Virtus Bolsena in un Desideri assolato e caldo, con i decibel della curva rossoblu’ a duemila. Fanno tutto i padroni di casa che controllano il match senza patire quasi mai. Pischedda apre al quarto minuto. Fontana e Forcina mandano i titoli di coda nel secondo tempo. Quattordici punti in classifica. Bello cosi’. Quattro-tre-uno-due per il duo Natalini/Cataldi. Poggi in porta, Stendardo e Anticoli ai lati, Paoliello ed Ergottino al centro, in mediana Benedetti a fare da schermo, De Nicolo sul centrodestra, Fontana su quello opposto, in avanti Bordoni dietro al tandem Forcina-Pischedda. Virtus Bolsena con Pasquini, Morbidelli, Bordini, Kadic, Fenu, Troili, Maiorana, Di Benedetto, Miceli, Stojkovic, Salimbeni.

Il Fiumicino parte subito a pallettoni e sono dolori. Fontana dopo una manciata di secondi serve Pischedda: Pasquini deve fare subito gli straordinari e deviare in angolo. Tre minuti e i rossoblù passano. Pischedda ruba palla e si invola, Troili cerca di spazzare ma infila nella sua porta. Uno a zero. I padroni di casa controllano senza patemi. Gli ospiti si vedono al trentasettesimo: imbeccata dentro per Miceli che a tu per tu con Poggi si fa ipnotizzare. Finisce con Pischedda che serve Bordoni: capocciata del dieci di casa, palla che non inquadra la porta.

Il Fiumicino inizia da dove aveva lasciato: in avanti. De Nicolo dopo un paio di minuti da fuori sfiora la traversa. Il raddoppio arriva al decimo. Bordoni inventa per Fontana, missile del capitano rossoblù che si infila alla sinistra di Pasquini, due a zero, il double non ferma il Fiumicino che va in forcing. Pischedda intercetta un bell’angolo di Fiorini e di testa la mette alta di un niente, ancora Pischedda, palla per Bordoni che di mezza rovesciata per poco non fa venire giù il Desideri. Il Virtus Bolsena ci prova con i lancioni. Su uno di questo va vicina a riaprire la gara. Trolini si incunea, Poggi è bravo a sporcargli la traiettoria della palla. Al trentesimo il Fiumicino passa ancora. Strappo di Anticoli sulla sinistra, cross in mezzo, Forcina si avventa sulla palla ma viene spintonato abbastanza vistosamente.

Rigore e gol numero sei in campionato per il bomber rossoblù. Finisce lì. Tempo per Pasquini di compiere un miracolone su un tiro al volo di Orlando dal coefficiente di difficoltà altissimo e per la squadra di festeggiare sotto la curva.

Più informazioni su