Seguici su

Cerca nel sito

Perrone: “Videosorveglianza e sicurezza pubblica, un problema annoso”

L'Assessore: "La prossima settimana approveremo in Giunta uno studio di fattibilità su questo delicato settore"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il problema della videosorveglianza e’ un problema annoso e che purtroppo ci troviamo ad affrontare in maniera quasi radicale, stante anche l’assenza di un ufficio Innovazione Tecnologica al nostro insediamento. Nel passato e’ capitato che spesso chi vinceva gare di appalto inseriva come opera aggiuntiva l’installazione di telecamere ma questo ha fatto si che non ci fosse un vero e proprio progetto sulla citta’ studiato a tavolino con una accurata pianificazione. Sono ormai alcuni mesi che l’ufficio ha iniziato a muoversi in questo delicato settore, compiendo innanzitutto una ricognizione dell’esistente per avere una mappatura certa delle risorse a nostra disposizione, per poi capire cosa andava riparato e cosa invece proprio installato. Delle 80 telecamere installate non funzionanti, ad oggi ne sono state ripristinate 44” – afferma Gioia Perrone dell’Assessore all’Innovazione Tecnologica.

“I problemi maggiori in questo momento – prosegue Perrone – lo hanno le telecamere di Piazza della Vita e di Piazza Calamatta, per cause in corso di accertamento, mentre sono quasi tutte funzionanti le telecamere alla Cittadella della Musica e a Lungoporto Gramsci: quelle che non funzionano saranno aggiustate a breve.
La prossima settimana approveremo in Giunta uno studio di fattibilità su questo delicato settore mentre l’amministrazione ha già verbalmente informato le forze di sicurezza delle iniziative in atto e a breve ci sarà un incontro per ascoltare i preziosi consigli data dell’esperienza di chi opera nel territorio e che ha come obiettivo la tutela dei cittadini.Anche il sondaggio svolto sulla pagina Facebook ci ha permesso di capire le zone maggiormente a cuore dei cittadini e, come facilmente prevedibile, sono state indicate le zone di periferia troppo spesso purtroppo soggetti a furti”.

“Incroceremo – conclude la nota – i consigli dei cittadini con quelli delle Forze dell’Ordine per cercare di massimizzare il risultato a fronte dell’investimento che andremo a fare. Per quanto riguarda i varchi elettronici, sono stati oggetto di manutenzione straordinaria e sono quindi tornati regolarmente in funzione”.

Più informazioni su