Seguici su

Cerca nel sito

Straordinariamente Futsal Isola: Sammichele ko

La Banda Angelini supera i pugliesi 5-2, primo posto in classifica in coabitazione con il Futsal Bisceglie

Più informazioni su

Il Faro on line – Mister Angelini l’aveva detto: per battere il Sammichele serviva la partita perfetta. Missione compiuta. La Futsal Isola esegue e torna dalla Puglia con tre punti d’oro zecchino, dopo un primo tempo senza macchie e sfortunatissimo (due a zero avanti e doppio legno di Marcelinho) e un secondo di sofferenza e carattere. Cinque-due finale con doppietta di Marcelinho e i gol di Arribas, Mentasti e Moreira. Classifica da brividi: Oranje primi in coabitazione con il Futsal Bisceglie ma avanti per differenza reti. È la prima volta che succede in serie A. Anche questa è storia.

La partita: Angelini deve fare a meno di Djelveh infortunato. In campo Basile, Emer, Zoppo, Arribas, Moreira, Mongelli, Mentasti, Rubei, Lutta, Zaza, Marcelinho e Mazzuca. Padroni di casa con Pstrusinski, Detomaso, Grasso, Zerbini, Gonzalez, Tasso, Curri, Guiga, Loschiavone, Mide, Manghisi, Ferdinelli.

Primo tempo: l’Isola parte all’arma bianca ed è una schiacciasassi. Arribas ci mette appena 120 secondi a portare su i suoi. Bella azione sulla destra, il capitano si accentra e tira: uno a zero Oranje. L’Isola preme, il Sammichele gira a vuoto. Moreira è pericolosissimo due volte. La prima al quinto e spiccioli: azione da manuale del pivot, stop e tiro con il portiere di casa bravissimo. Il secondo un paio di minuti dopo: ripartenza di Arribas che serve un cioccolatino al brasiliano che a tu per tu con Pstrusinski la mette fuori di un niente. I padroni di casa si vedono al settimo: Mido si libera e calcia fortissimo dai dieci metri, Basile c’è. Si gioca a strappi. Quello di Marcelinho è fulminante: il brasiliano mette il turbo e con il sinistro lancia un missile che si stampa sul palo. È l’antipasto del gol: minuto 9.20, triangolazione Marcelinho, Rubei palla ancora a Marcelinho che trafigge Pstrusinski. Due a zero. I padroni di casa si svegliano. Gonzalez è pericoloso due volte: Basile sbroglia la prima volta, Emer è miracoloso la seconda mettendoci la faccia e salvando tutto. È ancora l’Isola ad andare vicinissima al gol. Marcelinho ruba l’ennesima palla e si invola, secondo palo (clamoroso) della frazione.

Secondo tempo: i padroni di casa entrano in campo carichi a pallettoni e mettono sotto l’Isola. Il gol arriva in avvio: Ferdinelli riceve al centro e buca Basile. Partita riaperta al primo minuto del secondo tempo. La Banda Angelini soffre ma non si scompone. Mentasti riscalda i guantoni di Pstrusinski con una puntata. Risponde Basile, provvidenziale con il piedone su Gonzalez. Mide una manciata di secondi dopo ha l’occasione del pari ma la spreca. Moreira quella del nuovo doppio vantaggio: Marcelinho lo imbecca, il brasiliano supera il portierone di casa ma incoccia ancora il palo (terzo della partita). Sulla ripartenza il Sammichele trova il pari: Ferdinelli serve Grasso che fa due a due. È l’undicesimo spaccato. I pugliesi ci credono e provano l’assalto, l’Isola è letale però sulle ripartenze. Minuto 13.08: Marcelinho si invola, scarta Pstrusinski che lo stende poco prima che infili in porta. Rigore ed espulsione. Dal dischetto Marcelinho mette dentro: tre a due. Si gioca a cazzottoni. Minuto 13 e spiccioli: Gonzalez trova il pertugio e calcia, Basile è straordinario con il piede a deviare sulla traversa. La partita è uno spettacolo. L’Isola difende bene, i pugliesi trovano pochi spazi. Mister Guarino ordina portiere di movimento. Moreira è un cecchino e al sedicesimo sfrutta al massimo un errore di Ferdinelli per fare il 4-2. Due minuti e mezzo dopo tocca a Mentasti mandare i titoli di coda al match. L’ex Lazio è bravo a rubare palla e infilare la porta vuota. Finisce lì. Isola prima in classifica. Sabato al ToLive arriva il redivivo Salinis. Sarà una battaglia. 

Più informazioni su