Seguici su

Cerca nel sito

Maniscalco: “Finalmente abbattute le barriere architettoniche a Largo Brodolin”

Il portavoce dell'associazione "Pomezia Riparte Adesso!" auspica ulteriori interventi per la sistemazione stradale

Più informazioni su

Il Faro on line – “Egregio Sindaco, in qualita’ di portavoce dell’Associazione “Pomezia Riparte Adesso!” ma anche in rappresentanza di quei cittadini portatori di handicap motori abitanti nel quartiere Nuova Lavinium ritengo opportuno e doveroso evidenziare con piacere che da qualche giorno sono iniziati i lavori di rifacimento degli attraversamenti pedonali per risolvere il problema inerente l’abbattimento delle barriere architettoniche in prossimità degli attraversamenti pedonali su Via Alcide de Gasperi, Via Giuseppe di Vittorio e Via Agostino de Pretis di accesso a Largo Brodolin, recentemente ristrutturata e riqualificata con la realizzazione di una fontana al centro della stessa.La nostra “soddisfazione” è dovuta anche al fatto che tali lavori si stanno eseguendo oggi forse ed anche grazie alla nostra comunicazione del settembre scorso con la quale abbiamo evidenziato a Lei e al Dirigente del Settore Lavori Pubblici la mancata previsione di tali opere nel progetto originario di sistemazione della rotatoria” lo dichiara Antonio Maniscalco portavoce dell’associazione.

“Pertanto, cogliamo l’occasione per apprezzare formalmente l’operato dell’Amministrazione comunale per aver preso in considerazione la nostra segnalazione, facendola propria e rendendola operativa. Con lo stesso spirito di collaborazione cogliamo l’occasione per segnalare che sarebbe urgente intervenire anche con la sistemazione degli attraversamenti pedonali all’angolo tra Via Filippo Re e Via Varrone, alle spalle della biblioteca comunale, dove è necessario abbattere le barriere architettoniche create “naturalmente” dalle radici degli alberi di pino che con la loro fuoriuscita dal sottosuolo hanno creato un pericoloso smottamento dell’asfalto e dei cigli stradali in prossimità degli attraversamenti pedonali che, nello stato attuale, oltre a creare enormi difficoltà e rischio di caduta accidentale a tutti i pedoni creano particolari difficoltà ai portatori di handicap che vi passano e, non ultimo, rischi di danni anche per le autovetture in transito su tale incrocio stradale. A disposizione per qualsiasi ulteriore futura collaborazione, augurandoci che anche quest’ultimo suggerimento sia preso in considerazione, a nome dell’Associazione porgo distinti saluti” – conclude il portavoce dell’Associazione “Pomezia Riparte Adesso!”

Più informazioni su