Seguici su

Cerca nel sito

Sponde antiesondazione: iniziati i lavori di manutenzione degli ancoraggi

Girolami: "Un lavoro di fondamentale importanza per frontaggiare una eventuale piena del Tevere"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Iniziati ieri sul molo sud del tratto del Tevere tra il ponte 2 giugno e la passerella pedonale, da parte dell’Associazione di Protezione Civile del Comune di Fiumicino “Nuovo Domani”, i lavori di manutenzione urbana delle infrastrutture per il posizionamento delle sponde antiesondazione. L’attivita’ di manutenzione sta riguardando l’ispezione, verifica operativa e ingrassaggio dei sistemi di ancoraggio delle sponde antiesondazione posizionate lungo il muro che costeggia la banchina pedonale del Tevere per poi proseguire con la manutenzione delle sponde e le esercitazioni che riguarderanno il personale di protezione civile” – lo dichiara in una nota il Massimiliano Girolami segretazio dell’Associazione di Protezione Civile.

“Le sponde antiesondazione a tenuta stagna – prosegue il comunicato – vengono posizionate, esclusivamente in caso di necessità, attraverso i sistemi di ancoraggio predisposti lungo gli argini tra il ponte 2 giugno e la passerella pedonale. Il loro posizionamento richiede ovviamente che i punti di ancoraggio e lo spazio necessario al posizionamento delle sponde, siano accendibili e sgombri da ogni ostacolo. A questo proposito si raccomanda un comportamento consapevole da parte degli utenti della banchina”.

“L’attività di manutenzione e le esercitazioni sono di fondamentale importanza al fine di garantire la messa in opera delle sponde antiesondazione nell’eventualità che le condizioni meteo climatiche lo richiedessero. In caso di richiesta, da parte dell’autorità competente, il posizionamento completo delle barriere per fronteggiare una eventuale piena del Tevere dovrà avvenire entro un tempo massimo di 4 ore” – conclude la nota.

Più informazioni su