Seguici su

Cerca nel sito

Ticket sanitari: è ancora caos per le cartelle esattoriali

Verdolino, Città Futura: "Inoltrata un'istanza formale al Garante del Contribuente"

Più informazioni su

Il Faro on line – Nei giorni scorsi sono partite innumerevoli richieste di rimborso di ticket sanitari fatti esenti in difetto di requisiti da parte della Regione Lazio. Sembrerebbe, pero’, che numerose cartelle contengano omissioni e imprecisioni che comportano svariati oneri a carico dei destinatari. “Occorre evidenziare che dette richieste sono carenti in fase istruttoria – ha osservato Danilo Conversi, Presidente di Città Futura Nettuno – che deve svolgersi obbligatoriamente in contraddittorio con il contribuente al quale è riconosciuta per legge la partecipazione alla formazione del processo amministrativo a suo carico”!

Tantissimi anziani e malati, si sono trovati a far fronte alla complessità e ai costi da sostenere per una eventuale procedura di contestazione. “Abbiamo inoltrato una formale istanza di intervento al Garante del Contribuente per il Lazio – ha affermato Giulio Verdolino, portavoce di Città Futura Nettuno – affinchè, valutate le disfunzioni, irregolarità, scorrettezze, prassi amministrative anomale o irragionevoli o qualunque altro comportamento suscettibile di incrinare il rapporto di fiducia tra cittadini e amministrazione finanziaria, rivolga agli uffici competenti richieste di chiarimenti in relazione alle richieste fatte pervenire a numerosi contribuenti del Lazio.”

“Abbiamo inoltre richiesto al Garante di richiamare gli uffici al rispetto di quanto previsto dallo Statuto del contribuente in materia di informazione del contribuente (articolo 5) – conclude Verdolino – nonché al rispetto dei termini previsti per il rimborso e prospettare al Ministro competente una moratoria sugli atti emessi in attesa di sanare le irregolarità procedimentali.”

Più informazioni su