Seguici su

Cerca nel sito

Condotta del Medio Tirreno, previste per domani 10 ore di fermo

Sat Lavori: intervento di risoluzione dell'interferenza con l'acquedotto consortile Medio Tirreno sul tratto Tarquinia – Civitavecchia

Più informazioni su

Il Faro on line – Si informa che il Consorzio Acquedotto Medio Tirreno, quale fornitore di acqua potabile per il Comune di Civitavecchia, presso il recapito idrico denominato Impianto Filtri di Aurelia (Borgata Aurelia), ha comunicato che, nell’ambito delle opere programmate dalla Sat Lavori, in attesa di essere effettuate da molto tempo, domani 24 novembre la stessa Sat Lavori eseguirà l’intervento di risoluzione dell’interferenza con l’acquedotto consortile Medio Tirreno sul tratto Tarquinia – Civitavecchia in Loc. Pantano (nei pressi del fiume Mignone) a Tarquinia (Vt).

Tale intervento richiederà un tempo di esecuzione di circa ore 10 e riguarderà la sostituzione della vecchia tubazione con nuova in Ped per circa mt. 100 determinando un miglioramento del servizio di fornitura al Comune di Civitavecchia. Pertanto in tale data, compatibilmente con le condizioni atmosferiche, verrà interrotto il flusso idrico consortile verso Civitavecchia dalle ore 08,00 sino alla fine lavori. Contestualmente, al fine di ridurre i disagi, il personale consortile provvederà alla eliminazione di n. 3 perdite in loc. Montebello a Tuscania, tratto Tuscania – Tarquinia, che avrebbe comunque richiesto l’interruzione della fornitura.

Nelle more del ripristino delle portate consortili addotte, si potrebbero determinare disagi alle utenze della Zona Nord della città, alimentate d all’Impianto Comunale Filtri di Aurelia e più precisamente : – Borgata Aurelia – Agricasa; – Carcere Aurelia; – Zona Ente Maremma – Pantano – S.Agostino; – La Scaglia ; – Enel – Area Portuale – Zona Industriale; – Cimitero Vecchio – Via Tarquinia – Carcere di Via Tarquinia; – Centro Storico – Zona bassa della città; – Punton dei Rocchi – S.Lucia – Cimitero Nuovo. L’Ufficio Acquedotti, al fine di limitare eventuali disagi alle utenze interessate, ha adottato tutte le provvidenze tecniche che il caso richiede presso i propri impianti di distribuzione.

Più informazioni su