Seguici su

Cerca nel sito

Pastore: “In Consiglio comunale il rilevamento voti con le torce”

Il Consigliere: "Perché un edificio pregevole per arte e storia non ha un impianto di illuminazione di emergenza?"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Non avendo l’ intenzione di urtare la sensibilità di qualcuno che di recente si sente accerchiato da fuoriuscite magmatiche, né con il proposito di  aggredire la gestione dell’amministrazione in modo ingiustificato ed ingiustificabile. Non volendo assolutamente inscenare pantomime finalizzate ad incutere timore all’interlocutore, perché pare possa avere un retrogusto di intimidazione, ne’ obbligare il Comune a chiudere per elaborare dati per un consigliere: non presentero’ un’altra interrogazione chiedendo al Sindaco ragione per cui in un edificio pregevole per arte e storia, destinato a contenere biblioteca e ad ospitare i nostri figli studenti, conferenze e riunioni, non sia funzionante a regola d’arte o non sia presente un impianto di illuminazione di emergenza” – lo afferma in un comunicato il consigliere Marcello Pastore.

“Mi limiterò solo – continua Pastore – a riportare la registrazione di un episodio avvenuto ieri, a vista di tutti i presenti: durante lo svolgimento del Consiglio comunale, al momento della votazione, un imprevisto causava la mancanza dell’ illuminazione in sala, obbligando il Presidente del consiglio ad effettuare le operazioni di rilevamento voti con le torce degli smartphone dei consiglieri.
Auspicando che la sagace manovra della rinegoziazione dei mutui possa assicurarci l’acquisto di alcune lampade di emergenza e ricordando che gli Enti proprietari di strutture sono tenuti ad assumere formalmente impegno ad adeguare le stesse alle normative vigenti consegno il fatto ai cittadini che, come i presenti, non hanno potuto veder nulla”

Più informazioni su