Seguici su

Cerca nel sito

Scuolambiente: “Per non dimenticare Chernobyl”

Cantieri: "Quello di Chernobyl è stato il più grande disastro nucleare della storia e le conseguenze sono ancora drammatiche"

Più informazioni su

Il Faro on line – Torna come ogni anno, il tradizionale appuntamento con le ‘Stelline della Solidarietà’. Sabato 5 e domenica 6 dicembre i volontari di Scuolambiente e i tanti ragazzi del Forum Giovani vi aspettano davanti ai supermercati Carrefour di Cerveteri (vicino il Mercato del Venerdì) e Ladispoli (in Via Glasgow), dove sara’ possibile, con un contributo di 5,00 Euro, acquistare una stellina di Natale e per ricevere informazioni sul progetto ‘Per non dimenticare Chernobyl’, che da quasi vent’anni permette ai bambini nati nelle aree vicino l’ex centrale nucleare, vittime del più grande disastro ambientale che la storia ricordi, di trascorrere un periodo di vacanza salutare all’insegna del divertimento e del mare nel nostro territorio.

Ma le occasioni per acquistare le stelline non finiscono qui. Grazie alla disponibilità delle Dirigenti Scolastiche del territorio, e al lavoro dei volontari degli eco-laboratori, saranno allestiti nuovi banchetti anche martedì 8 dicembre dalle 16.00 alle 19.00 alla Biblioteca dell’Istituto Comprensivo Marina di Cerveteri in Via Castel Giuliano, mercoledì 16 dicembre all’Istituto Corrado Melone di Ladispoli, sabato 19 all’Istituto Ilaria Alpi e dal 14 al 21 dicembre presso l’Istituto Stendhal di Civitavecchia.

“Quello di Chernobyl è stato il più grande disastro nucleare della storia – ha dichiarato la Presidente di Scuolambiente Maria Beatrice Cantieri – purtroppo nelle televisioni, o nei giornali, non se ne parla, ma le conseguenze sono ancora drammatiche. Bambini di 4, 5 o 6 anni che ancora oggi, nel 2015 a distanza di 29 anni ancora si ammalano e muoiono di leucemie o tumori, bambini vittime innocenti, bambini nati con la sfortuna di essere cresciuti in un posto oramai contaminato e segnato per sempre dalla follia dell’uomo”.

“Invito le Cittadine e i Cittadini ad acquistare una o più stelline – prosegue Beatrice Cantieri – con un piccolissimo contributo sarà possibile fare un gesto veramente nobile verso il progetto per i bambini di Chernobyl. E poi è anche un’ottima idea regalo! A chi dei vostri amici o parenti non farebbe piacere ricevere in dono una Stella di Natale? Penso a tutti! E quando gli direte che il ricavato sarà interamente utilizzato per sostenere questo progetto li renderà ancora più felici. Nei prossimi giorni ci arriverà un carico veramente ingente di stelline, ma invitiamo chi ne volesse acquistare più di una a prenotarle sin da ora. Per maggiori informazioni può contattarci al numero: 327.31.63.503”.

Più informazioni su