Seguici su

Cerca nel sito

Colmar srl: stabilizzazione di 36 lavoratori interinali grazie ad un accordo presso la Dtl di Latina

Femca Cisl: "Sono contratti a tempo indeterminato che danno un futuro a 36 famiglie"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Firmato, presso la Direzione Territoriale del Lavoro di Latina, tra la Femca Cisl e le societa’ interessate un importante accordo che prevede la stabilizzazione a tempo indeterminato di 36 lavoratori interinali impiegati presso la Colmar srl di Pontinia. La Colmar e’ una societa’ che da 30 anni si occupa di attività di gestione, noleggio e lavaggio di materiale tessile ed indumenti da lavoro destinati ai settori alberghiero, della ristorazione della sanità e dell’industria” – lo dichiara in un comunicato la Femca Cisl di Latina.

“E’ presente  – prosegue la nota – sul nostro territorio con un sito a Pomezia e l’altro nella zona di Mazzocchio. Proprio quest’ultimo è stato quello legato alla vicenda che ha visto protagonista la Femca Cisl, alla quale i lavoratori si erano rivolti per avere chiarezze e tutele dei loro diritti, dopo che lo stabilimento era stato dichiarato fallito e, successivamente, le attività lavorative erano riprese attraverso un affitto del sito. I dipendenti erano stati assunti con contratto full time da una società interinale che, oltre ad essere stata carente in più di una occasione nel pagamento degli stipendi e dei contributi, aveva anche superato la soglia percentuale del 25% di lavoratori somministrati prevista dalla legge. Tutto questo ha determinato il passaggio dei 36 dipendenti interinali alla Colmar srl alle medesime condizioni normative e con contratto a tempo indeterminato. La vertenza collettiva, intentata dalla Femca Cisl, è stata risolta anche grazie alla mediazione della dott.ssa Giulia Caprì della Dtl di Latina”. 

Commenta Roberto Cecere Segretario Generale della Femca Cisl di Latina :” E’ stata una vertenza complessa che si è risolta nel migliore dei modi con una stabilizzazione a tempo indeterminato con la nuova società, anche perchè i lavoratori nutrivano seri dubbi di poter continuare a lavorare, nel futuro, ancora per la stessa ditta interinale. Queste persone si sono affidate alla nostra Organizzazione per essere tutelate e, visti i risultati, pensiamo di aver fatto un buon lavoro. E’ questo un nuovo tassello nello scenario occupazionale locale che ci auguriamo duri nel tempo.”

Più informazioni su