Seguici su

Cerca nel sito

Ospedale Grassi: Zingaretti e Lorenzin inaugurano il pronto soccorso ristrutturato

Zingaretti: ”Con il governo firmato un accordo per la stabilizzazione dei precari"

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono presenti il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il ministro della salute Beatrice Lorenzin all’inaugurazione del pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, ristrutturato in occasione del giubileo della misericordia. Un’opera realizzata in appena quattro mesi e costata 2 milioni di euro. “Il giorno dopo l’annuncio del giubileo da parte del Papa con la cabina di regia sono stati convocati tutti i direttori generali e in 7 mesi si è pensato, progettato e costruito un intervento con una straordinaria collaborazione del ministero della salute e il Mef” – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio.

“Tutti i 12 pronto soccorso sono stati ristrutturati con un investimento di 32 milioni di euro che la città non conosceva da anni,  e mai è sta chiusa l’accoglienza e il servizio ai cittadini”. Da Zingaretti arrivano anche dichiarazioni confortanti sul tema del debito sanitario regionale: “Da 8 anni i vincoli del piano di rientro dicono una cosa chiara: ogni 100 lavoratori che ogni anno escono dal sistema ne possono rientrare solo 10, perché il blocco del turn over è stato fissato al 10%. Questa fase è passata perché con i risultati ottenuti  già oggi la percentuale è triplicata e il prossimo  anno sarò del 40%. Il che significa che stiamo aprendo una fase diversa che ci ha permesso 10 giorni fa di firmare un accordo con il governo per la stabilizzazione dei precari nella sanità dopo 10 anni. Queste inaugurazioni sono dei tasselli del cambiamento.
La spesa sanitaria del Lazio continua a calare. Il tavolo di rientro ha comunicato la settimana scorsa che il disavanzo 2014  è stato di 355 milioni di euro, mentre l’anno precedente  era di 670  milioni. Per il 2015 invece è stimato intorno ai 200 milioni. L’obiettivo dell’amministrazione regionale è l’eliminazione del disavanzo sanitario. Siamo riusciti con l’innovazione, con i sacrifici e la centrale unica degli acquisti a ridurre gli sprechi”.

Il ministro della salute Lorenzin in occasione della giornata per il vaccino influenzale ha invece posto l’accento sul tema dei rischi delle mancate vaccinazioni: “Purtroppo lo scorso anno il calo delle vaccinazioni antinfluenzali ha registrato un aumento dei decessi delle persone fragili. È una questione seria che va affrontata sia per le categorie a rischio che per il tema  delle vaccinazioni obbligatorie e non obbligatorie”.

Marco Orlando

Più informazioni su