Seguici su

Cerca nel sito

Psi: “Trovato lo strumento tecnico per ridurre gli oneri della mensa scolastica”

Cristina Capraro: “Faccio appello al Sindaco affinché riduca i costi della mensa”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Una mozione che impegni Sindaco e Giunta a predisporre una variazione di bilancio affinche’ venga destinata una somma di 500 mila euro al servizio di mensa scolastica. E’ necessario ripristinare un principio di equita’ sociale per le famiglie, oggi non efficacemente garantito con l’attuale sistema di pagamento del servizio mensa che non fa alcuna distinzione per fasce di reddito ne’ per numero di figli che usufruiscono della mensa scolastica” – questo l’ennesimo tentativo da parte di Cristina Capraro, Consigliera Psi del comune di Ardea, di sensibilizzare l’Amministrazione targata Luca Di Fiori sul problema dei costi che mensilmente gravano sui cittadini di Ardea.

“Se fino a qualche settimana fa ci accusavano di strumentalizzazioni politiche, la mozione di oggi è la dimostrazione che tecnicamente abbiamo lo strumento per destinare una somma consistente al servizio mensa, che dia respiro alle famiglie che vivono sul nostro territorio”.

“La mozione che abbiamo proposto al Consiglio lo scorso 24 novembre – conclude la Capraro – vuole essere uno stimolo affinché Di Fiori e la sua squadra di governo prendano coscienza della grave situazione economica che pesa sui nostri cittadini. Lo strumento tecnico glielo stiamo fornendo noi dall’opposizione; se questa Giunta di centrodestra vorrà davvero venire incontro ai cittadini più disagiati, avendo fatto passare il termine ultimo del 30 novembre, ha ormai tempo fino al 15 dicembre per adottare in via d’urgenza la variazione di Bilancio che dovrà poi essere inderogabilmente approvata dal Consiglio entro il 31 dicembre successivo. Speriamo che la maggioranza abbia abbastanza a cuore questo territorio da accogliere la nostra proposta e dimostrare la volontà politica di sostenere le famiglie in questo particolare momento economico”.

Più informazioni su