Seguici su

Cerca nel sito

Ragazzi di vita: “Un calcio alla diversità”

Fabrizio Nizkad: "Il nostro modo di intendere lo sport: partecipazione e divertimento, senza lasciare indietro nessuno"

Più informazioni su

Il Faro on line – Un calcio alla diversita’, nel momento in cui questa viene declinata nel principio per cui si e’ abili solo se si puo’ essere migliori dell’altro. Con questo spirito, ieri allo stadio “Aldobrandini” di Ostia Antica si e’ svolta la seconda edizione della manifestazione “Un calcio alla diversità” organizzata dall’associazione “Ragazzi di Vita”, da anni impegnata sul territorio con la sua attività di calcio a 5 integrato per ragazzi disabili. Per l’occasione, è stato organizzato un torneo al quale hanno partecipato altre tre squadre integrate: “Total sport”, “Nettuno” e “ASD Stella Polare de La Salle”.

“Una volta di più – spiega Fabrizio Nikzad, responsabile di Ragazzi di Vita – abbiamo riaffermato il nostro modo di intendere lo sport: partecipazione e divertimento, senza lasciare indietro nessuno. Abbiamo colto l’occasione anche per presentare le attività della nostra associazione, che è cresciuta sia nel numero dei ragazzi di cui ci occupiamo sia nello staff, con persone qualificate che mettono a disposizione il loro tempo con un unico obiettivo: dimostrare che la diversità rappresenta un valore e non certo un ostacolo.”

La consegna dei riconoscimenti, una lotteria a premi e un ricco apericena a buffet hanno seguito il quadrangolare che, come da tradizione, non ha visto né vincitori né vinti. “Ringraziamo le squadre partecipanti – ha concluso Nikzad – e, in particolare, rivolgiamo un sentito ringraziamento alla ‘Lupa Roma’ e la ‘Libertas’, che sostengono le nostre iniziative. A tutti diamo appuntamento all’anno prossimo per la seconda edizione del torneo romano di calcio integrato.”

Più informazioni su