Seguici su

Cerca nel sito

Scuolambiente esprime soddisfazione per la riqualificazione di Torre Flavia

Il presidente Cantieri: "Un patrimonio naturalistico di inestimabile bellezza, da valorizzare e promuovere"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Esprimiamo viva soddisfazione per l’avvio da parte della Citta’ Metropolitana di Roma Capitale del progetto di riqualificazione e ripristino ambientale della Palude di Torre Flavia. Un patrimonio naturalistico di inestimabile bellezza, da valorizzare e promuovere, in quanto rappresenta un’importante opportunità di sviluppo turistico per il nostro litorale, già di suo, ricco di attrattive storiche, archeologiche e naturalistiche” – lo ha detto Maria Beatrice Cantieri, Presidente di Scuolambiente, commentando la notizia pubblicata in questi giorni da numerosi giornali online circa l’avvio del progetto che l’ex provincia di Roma, ha avviato insieme all’Università La Sapienza di Roma e ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli.

“Come Scuolambiente siamo impegnati da tantissimi anni nelle scuole nella promozione dei concetti di eco sostenibilità e rispetto del territorio – afferma Paolo Gennari, Referente Scuolambiente per l’area di Torre Flavia,  – riservando sempre un’attenzione particolare per Torre Flavia, dove, grazie anche al sostegno delle Amministrazioni comunali, oltre che dei tanti volontari ed esperti del territorio, realizziamo progetti insieme a tantissimi bambini delle nostre scuole.
La Palude di Torre Flavia è una risorsa importantissima per tutto il litorale, apprezzata non solo nel Lazio. E non è un caso che lo scorso anno sia stata nominata come l’area migliore d’Italia per praticare il birdwatching. Da Cittadini, e da Associazione di volontariato, l’avvio di questo progetto per noi rappresenta una grande vittoria.

Auspicando, quindi, maggiore vigilanza  e migliore sinergia fra le realtà operative  nell’ area, ringraziamo di cuore, la Città Metropolitana di Roma Capitale e le Amministrazioni di Cerveteri e Ladispoli per la sensibilità dimostrata nel prendere e nel rendere operativo questo progetto a nostro avviso importantissimo per il territorio”.

Più informazioni su