Seguici su

Cerca nel sito

Il Ninfa RisparmioCasa Sabaudia spegne l’Enel Pallavolo Civitavecchia

I Tecnicco "Una buona partita, soprattuto nei primi due set in cui eravamo attenti e concentrati"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Ninfa RisparmioCasa Sabaudia non delude il suo pubblico, battendo in casa l’Eenel Pallavolo Civitavecchia nella sfida valida per l’ottava giornata del campionato di pallavolo maschile di serie B2. Si tratta della settima vittoria, su otto partite disputate, per la squadra pontina, che conferma il trend positivo dopo la battuta di arresto subita a Monte Porzio Catone. Sin dal primo set il team guidato dal coach Alberto Gatto ha dimostrato di puntare ad una rapida vittoria, imponendosi sull’avversario con un nettissimo 25-10. Meno schiaccianti ma altrettanto netti i parziali dei set successivi, conclusisi entrambi con un lusinghiero 25-19. Grazie  a questa vittoria il Ninfa RisparmioCasa Sabaudia  si aggiudica altri 3 punti, per un totale di 21, che lo collocano in cima alla classifica nel girone F della serie B2 maschile, davanti al Marino Pallavolo, in seconda posizione e all’Aeronautica Militare Club Italia, in terza.

Per quanto riguarda la composizione della squadra il coach Alberto Gatto ha schierato il team, ormai rodato, composto da: il martello Manuele Mandolini, che ha realizzato 12 punti; l’opposto Giuseppe Scialò, 21 punti; il centrale Emanuele Rico, 11 punti; il martello Graziano Cerasoli, 8 punti; il centrale Daniele Bacciaglia, 7 punti; il palleggiatore e capitano della squadra Stefano Schettino, un punto; l’opposto Francesco D’Addezio, 3 punti. Come di consueto ha ricoperto il ruolo di libero il setino Elio Trabona. Nel corso dei set ha fatto il suo ingresso in campo anche Cesare Datti, nel ruolo di palleggiatore.

“Una buona partita – ha commentato a margine dell’incontro proprio l’allenatore Alberto Gatto – Soprattutto nei primi due set, in cui eravamo attenti e concentrati. Nel terzo c’è stato un calo fisiologico dovuto ai parziali piuttosto netti dei primi due. Ad ogni modo la squadra ha saputo chiudere la partita con un lusinghiero 25-19.” Da segnalarsi, tra le altre, la prestazione dell’opposto Giuseppe Scialò, “abbiamo giocato la partita che dovevamo fare – dichiara Scialò – senza significativi cali di concentrazione. Stiamo crescendo e dobbiamo continuare ad allenarci al massimo perché ci attendono delle partite assai impegnative, ma sono sicuro che ci faremo trovare pronti. Ringrazio i soliti fedelissimi che ci seguono e spero che diventino sempre di più perché la squadra lo merita.”

Più informazioni su