Seguici su

Cerca nel sito

Sport e Sicurezza, Pastore: “Maggiore considerazione per gli impianti sportivi comunali”

Il Consigliere: "Le strutture di Sabaudia sono adeguate alle norme sulla sicurezza degli impianti sportivi?"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo aver sollecitato per diversi mesi con richieste ed interrogazioni una maggiore considerazione su cio’ che riguarda la sicurezza degli impianti sportivi comunali, ritengo sia giusto rendere evidente una situazione delicata che per un paese che si fregia dell’ appellativo di ‘città dello sport’ risulta abbastanza stonata. Le strutture di Sabaudia sono in regola con le norme per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi? Ad esempio, per lo stadio M. Fabiani esistono le indispensabili certificazioni? In sostanza a tutt’oggi le richieste manifestate in tal senso non hanno avuto alcuna risposta esauriente e la specifica interpellanza inoltrata il 23 ottobre 2015, dopo più di 40 giorni, violando il regolamento,  ancora non e’ stata portata in consiglio” – afferma in una nota Marcello Pastore.

“Sembrerebbe – prosegue la nota – che dopo l’entrata in vigore delle specifiche prescrizioni, i nostri impianti non siano ancora in possesso delle necessarie garanzie. E’ a partire dall’emanazione del D.m. 18 marzo 1996 che il legislatore ha fornito indicazioni sui comportamenti da tenere ai fini di una corretta attività gestionale in materia di sicurezza degli impianti! Se ciò risultasse fondato, non mi spiego come sia possibile che dopo 20 anni nessuno degli amministratori ‘di lungo corso’, che hanno diretto in prima persona sia la specifica area tecnica sia l’ Amministrazione per anni ed anni, non abbia sentito la responsabilità ed il dovere di adeguare tutte le strutture in uso ai nostri ragazzi alla normativa vigente”.

“Dal momento – continaua Pastore – che le associazioni sportive risultano utilizzatori delle strutture in virtù di concessioni che l’Amministrazione rinnova annualmente, il titolare -gestore delle strutture, nel nostro caso  il Comune di Sabaudia, deve garantire l’idoneità e la sicurezza degli impianti in cui si svolgono attività sportive ed inoltre tutelare la sicurezza e l’integrità di atleti e spettatori. Ed è altrettanto conforme alla legge, che il titolare-gestore dell’impianto sportivo è tenuto a vigilare  sulla sicurezza delle attrezzature e degli impianti e ad effettuare la manutenzione ordinaria e straordinaria. Tanto per indicare altri esempi gli interventi di  adeguamento funzionale e messa a norma impianto sportivo Palazzetto dello Sport di via Conte Verde, deliberati dal Commissario a giugno 2013, che sorte hanno avuto? E gli interventi manutentivi e di adeguamento sulla struttura tensostatica di via Cesare del Piano che fino hanno fatto?”

“In effetti – conclude la nota – tutto ciò sarebbe riconducibile alla visione di certificazioni ……. ma ove questa documentazione non esistesse, mi interesserebbe conoscere gli intendimenti futuri sulla questione dal momento che ci troveremmo già ampiamente in una posizione di palese inadempienza”.

Più informazioni su