Seguici su

Cerca nel sito

Torre Valdaliga, Fi: “La centrale a carbone, l’Enel e la salute dei cittadini”

Il consigliere regionale Palozzi: "Il Sindaco e il M5S in una farsa da teatro"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Trovo davvero deprimente il teatrino, inscenato dal Movimento Cinque Stelle e dal sindaco di Civitavecchia Cozzolino in merito al polo di Torre Valdaliga. Il primo cittadino e tutta la sua combriccola, evidentemente folgorati sulla via di Damasco, adesso hanno cambiato idea sulla centrale a carbone, esprimendo l’intenzione di sottoscrivere una nuova convenzione pluriennale con l’Enel che prevede un contributo straordinario di 7 milioni di euro a favore del municipio civitavecchiese.
In pratica, con la scusa di salvare il comune dal dissesto finanziario, i grillini hanno smentito se stessi, rinnegando tutte le pseudo convinzioni ambientaliste, e si sono rimangiati quanto annunciato in campagna elettorale, quando l’allora candidato Cozzolino si impegnò a non far transitare denaro da Enel direttamente nelle casse comunali e criticò aspramente il polo di Torre Valdaliga in nome della salute collettiva e ambientale” – lo dichiara il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.

“Davvero un bell’esempio di coerenza politica da parte di chi, come M5S, fa del falso moralismo e il pregiudizio politico i suoi cavalli di battaglia. Quanto accaduto in queste ore a Civitavecchia – conclude la nota – dimostra l’inefficienza amministrativa della giunta Cozzolino, incapace di lavorare per i reali bisogni dei cittadini. I pentastellati farebbero più bella figura a dimettersi e andare a casa”.

Più informazioni su