Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo record di iscritti alla 7° Ronde di Sperlonga

La manifestazione torna a ribadire il proprio ruolo guida del rallismo nel centro-sud Italia con un plateau di adesioni di alto livello

Più informazioni su

Il Faro on line – Due giornate di sport per un appuntamento di ampio respiro, anche internazionale, che nel tempo e’ diventato un riferimento per il motorsport nel centro-sud Italia oltre che un’occasione di turismo irrinunciabile. Un prestigio, un’eccellenza, dunque, che la zona pontina e’ pronta ad accogliere al meglio: é la settima edizione del Rally di Sperlonga pronta a regalare, questo fine settimana, momenti di grande sport con i suoi ben 103 iscritti.

Sono proprio i numeri, a dare il segno tangibile di un evento che ha nuovamente superato il tetto “delle tre cifre” in termini di iscritti, un plateau di grande effetto punteggiato da “supercar” e “nomi” di risonanza. Un record, in considerazione che siamo a fine stagione e pensando anche al momento economico non certo facile. Ma a Sperlonga, “isola felice”, che nel recente passato ha visto correre personaggi altisonanti come Robert Kubica e Renato Travaglia, ci si prepara comunque ad una grande kermesse sportiva, una vera e propria festa dello sport, così come è intesa da sempre dai suoi organizzatori.

“La passione che unisce questo meraviglioso gruppo organizzativo ha portato negli anni ad animare la nostra Sperlonga in questo mese in cui la stagione balneare è lontana – dice Leone La Rocca, organizzatore storico del Rally e presidente del consorzio Sperlonga Turismo – Per questo dobbiamo ringraziare tutti, dagli operatori turistici all’amministrazione comunale, insieme a tutte le forze dell’ordine locali, e provinciali per la riuscita ogni anno, dell’evento Rally di Sperlonga. Anche quest’anno abbiamo sentito forte il calore dei piloti e delle squadre, la nostra gioia più grande, cercheremo di non disattendere le loro aspettative!”.

I MOTIVI SPORTIVI: UN PRONOSTICO DIFFICILE PER LA PRESENZA DI TANTI “NOMI”
Due vetture World Rally Car, sei Super 2000, sette di classe R5, altrettante le inossidabili Super 1600 ed una messe di “nomi” che contempla il meglio del rallismo del centro-sud Italia. Ecco la sintesi della gara. Punta al successo assoluto il fresco Campione di V zona Andrea Minchella, “armatosi” di una Ford Fiesta WRC, cercando quindi di chiudere un’annata strepitosa. Dovrà fare i conti con Giuseppe Bergantino, altro grande pilota, e la sua Skoda Fabia WRC, ma dietro premono le diverse vetture di classe R5 (1600 cc. turbo a trazione integrale) e S2000 (2000 cc. aspirate a trazione integrale).
Punta in alto il frusinate Tonino di Cosimo, vincitore della scorsa edizione, quest’anno al via con una Peugeot 207, stessa vettura con la quale nutrono aspirazioni da alta classifica pure i varii Giovanni Gravante, Antonio Bucciarelli, Amine Belaabdouni e Domenico Erbetta. Con le vetture di categoria R5 cercheranno il podio il siciliano Alfonso Di Benedetto (Peugeot 208), secondo assoluto nel 2014, Graziano De Santis (Ford Fiesta), Giuseppe Scriva (Peugeot 208) e Luca Corsetti (Ford Fiesta) ed insieme a loro sarà interessante vedere il greco Tzampatis, con la Skoda Fabia, a dare un tocco di internazionalità decisamente importante. Iscritti anche il napoletano Fabio Gianfico (Mitsubishi Lancer Evo IX gr. R) ed il romano Max Rendina (idem), mentre per il Gruppo N torna in lizza il toscano Federico Feti, come l’anno passato al via con una Mitsubishi Lancer Evo IX e da seguire saranno anche le agili vetture Super 1600, affidate a piloti di valore come il siciliano Giuseppe Nucita (Renault Clio), come anche il toscano di Prato Roberto Orioli (idem). Tutta seguire sarà poi anche la prestazione del molisano Giuseppe Testa, uno dei migliori giovani del vivaio nazionale, al debutto con una Opel Adam di classe R2.

PROTAGONISTA, LA “MAGLIANA”, TRACCIATO STORICO DA RIPETERE QUATTRO VOLTE
La Prova Speciale dell’edizione duemilaquindici della Ronde di Sperlonga prevista è la stessa disputata per tutte le edizioni passate, la oramai celebre “La Magliana”, lunga 9,500 chilometri, vera e propria icona dei tracciati da rally del centro-sud Italia. Negli anni ha subìto alcune piccole modifiche, sia per conferire maggiore sicurezza oltre che per incentivare lo spettacolo per il pubblico, ma la sostanza è rimasta la stessa. E’ un nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti. Una prova, dunque, che ha regalato ogni anno sensazioni forti e che anche quest’anno promette di rispettare la tradizione. Come da regolamento per questo particolare tipo di manifestazioni, verrà percorsa per quattro volte, alternandola a riordinamenti e Parchi di Assistenza.

ECCO IL MONTEPREMI!
C’è di tutto e di più, a Sperlonga. Il mare, il paesaggio, il rally, la passione. Ed anche il montepremi. Senza troppi giri di parole si va subito al centro dell’argomento, quello che parla ed evidenzia sempre più il forte rapporto che l’organizzazione ha con i concorrenti, prima di tutto ritenuti dei veri amici. Per loro, e solo pensando a loro, per ringraziarli della loro stima, è stato stabilito un montepremi che al vincitore distribuirà un orologio della prestigiosa griffe LOCMAN grazie
all’interesse del locale concessionario Santella. Bardahl, uno dei due “main sponsor” della gara, contribuirà invece con olio da competizione ai vincitori di ognuna delle classi regolarmente costituite ed inoltre verrà riproposto il sorteggio “vinci il rally”, la cui estrazione sarà in coincidenza della foto ufficiale di tutti i piloti in tuta da corsa, che sarà scattata dopo la cerimonia di partenza del sabato sera. In palio vi saranno capi del merchandising ufficiale della Ronde di Sperlonga oltre, ovviamente, all’iscrizione pagata per il 2016.

LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO
La Prova Speciale sul percorso di quasi 10 km negli anni ha subìto alcune piccole modifiche sia per conferire maggiore sicurezza oltre che per incentivare lo spettacolo per il pubblico. Sicurezza che è sempre al primo posto nel lavoro organizzativo, quest’anno implementata intervenendo con attrezzature speciali di contenimento dove ci sono le situazioni più critiche, ma anche con la presenza di ben 100 ufficiali di gara che “vigileranno” sul percorso tenendo lontano il pubblico dai punti più pericolosi.

LA “MAGLIANA” E’ ANCHE “VIRTUALE”
Dopo due anni di duro lavoro da parte dello Staff Aeron Simulator, la prova speciale “La Magliana”, arriva anche in chiave virtuale. Una “piesse” che ha un passato importante, un caposaldo del rallysmo del centro Italia, caratterizzata da un percorso molto tecnico, non poteva non ispirare i responsabili dell’Aeron Simulator a mettere in piedi il progetto.

La costruzione digitale del tracciato è iniziata nell’agosto del 2014 ed il duro lavoro per la realizzazione della prova “La Magliana”, punteggiato da alcune difficoltà tecniche, verrà presentato in occasione del 7° Rally di Sperlonga, dove l’ Aeron Simulator metterà a disposizione due postazioni di guida complete tra cui la nuovissima “Cellula”, mai utilizzata sinora. L’azienda supinese ha forti ambizioni per il futuro, soprattutto per quanto concerne l’aspetto legato alle riproduzioni di Prove Speciali virtuali ed alla realizzazione di componentistica per postazioni di guida. Non un semplice gioco, ma un vero e proprio simulatore di guida, che possa permettere ai piloti di allenarsi in piena sicurezza, abbattendo i costi e soprattutto eliminando a monte i rischi derivati da ricognizioni abusive, con la possibilità di provare il tracciato di gara, quante più volte possibile. L’Aeron Simulator per questo evento annuale organizza il 1° Ronde_Sim Rally Sperlonga nella giornata di venerdi 18 dicembre con numero chiuso fissato a 18 persone, e per sabato e domenica si prevedono sfide Hotlap sulla stessa “piesse”, aperta a tutti senza preiscrizione, dove il vincitore sarà colui che abbatterà il record sulla prova stessa.

LA GARA E’ ANCHE “SOCIAL”
Seguendo l’evoluzione mediatica e del web partecipativo, anche la Ronde di Sperlonga ha sempre tenuta attiva la propria identity su Facebook, nell’ottica di creare relazione ed interazione con sportivi, amici, estimatori e condividere la passione per le corse, soprattutto per il Rally di Sperlonga. La pagina Facebook è una vera e propria “board” di informazioni e di scambio opinioni.
All’attività “social” viene ovviamente affiancata quella del sito web ufficiale dell’evento che, a conferma della vitalità organizzativa, ha conosciuto una rivisitazione che lo renderà ancora più “friendly” per i visitatori.

Più informazioni su