Seguici su

Cerca nel sito

Residence Biancamano, il presidente di “Cambia Sabaudia” chiarisce la sua posizione

Aldo Piccotti: "Ho assunto la presidenza dell'associazione Cambia Sabaudia in tempi non sospetti"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ieri mattina, su un giornale locale, sono apparsi articoli che legano le vicende  del Residence Angela di via Biancamano alla mia partecipazione all’associazione Cambia Sabaudia. Non voglio aprire una polemica con i giornalisti che hanno scritto sulla vicenda di via Biancamano, forse perche’ non a conoscenza di tutti i fatti e i documenti correlati. Su questa storia presto verra’ ristabilita la verita’ e fatta chiarezza nel merito dagli avvocati che seguono il caso. Tuttavia, ritengo necessario evidenziare che, pur essendo anch’io proprietario di una delle case di via Biancamano, acquistata con regolare atto notarile nel 2013, dopo un controllo sulla correttezza dei documenti relativi all’immobile effettuata su mia specifica richiesta dal Notaio Ciprari, ho assunto la presidenza dell’associazione Cambia Sabaudia in tempi non sospetti, allorquando non si parlava ancora delle nuove problematiche sollevate di recente dall’Amministrazione Comunale sulla legalità del complesso.

Per quanto attiene al mio impegno nell’associazione, esso è stato chiesto e dato solo per cercare di dare forza a tante persone semplici ed impotenti che avevano invocato  un mio personale impegno per vincere la paura scaturita da numerosi fatti di cronaca- inspiegabili! – che hanno interessato Sabaudia nell’ultimo anno e mezzo (incendio di circa 40 autovetture, di 3 Strutture balneari e di alcuni capannoni industriali).
Una situazione completamente anomala per il contesto della Città delle Dune e incomprensibile a chi, come me, conosce a fondo il territorio e la sua popolazione. In sostanza, ho preso la presidenza di Cambia Sabaudia perché è un’associazione che ricerca la legalità in tutti gli ambiti ed è disposta, insieme ad altre associazioni/ Comitati impegnati alla pari, a collaborare sia con le Autorità Pubbliche sia con le Forze dell’Ordine per smantellare qualsiasi sistema di malaffare tenti di mettere le mani sulla città. 

Inoltre è nostro obiettivo confrontarsi con tutte le persone interessate e proporre alla Pubblica Amministrazione soluzioni in grado di favorirne lo sviluppo turistico-commerciale – culturale e per migliorarne la vivibilità quotidiana. Anche la realizzazione di una pista ciclabile è materia di nostro interesse su cui vorremmo aprire un tavolo di confronto con tutte le parti, trattandosi di un progetto importante che riteniamo, se non verrà valutato e sviluppato attentamente, potrà portare solo malumori e malcontento” – lo dichiara in un comunicato il presidente di Cambia Sabaudia, Aldo Piccotti.

Più informazioni su