Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio, Fi: “Finalmente la tassazione Irpef sarà su base Isee”

Aurigemma, Fazzone e Palozzi: "Siamo a lavoro per migliorare un bilancio imbarazzante”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Da sempre, abbiamo portato avanti la nostra battaglia per un fisco piu’ equo. Tra l’altro, i cittadini del Lazio gia’ pagano l’irpef piu’ alta d’Italia, e noi durante la discussione sul bilancio abbiamo cercato di introdurre misure al fine di applicare una tassazione proporzionata al carico fiscale delle famiglie. Perciò, apprezziamo l’impegno dell’assessore Sartore di accogliere il nostro suggerimento, e di inserirlo nel collegato, di applicare la tassazione basandosi sul calcolo dell’Isee. In questo modo, l’incremento dell’aliquota terrà conto della situazione reddituale e patrimoniale delle famiglie, e non delle singole persone, cosi da tutelare i nuclei familiari con figli a carico” – lo dichiara in un comunicato il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma

Il Senatore di Forza Italia e Coordinatore regionale Forza Italia Lazio Claudio Fazzone“Si tratta di misure di giustizia sociale e fiscale, che potrebbero rappresentare una boccata d’ossigeno per molti cittadini, soprattutto in questo momento di crisi. Adesso, nell’apprezzare la posizione dell’assessore, che in sostanza ha confermato come questa tassazione sia iniqua, auspichiamo che l’impegno preso venga rispettato e concretizzato” – conclude Aurigemma.

“Durante la discussione in bilancio, grazie al contributo del gruppo Forza Italia e all’emendamento presentato dal nostro capogruppo Aurigemma, si introducono delle misure concrete di equità fiscale. Infatti l’assessore Sartore ha apprezzato e riconosciuto il nostro suggerimento, con l’impegno di inserirlo nel collegato al bilancio, di applicare la tassazione irpef sulla base dell’isee,a partire dal 2017. In questo momento difficile a livello economico, il carico fiscale sarà quindi proporzionato al reddito delle famiglie. Si tratta di un passo importante, che auspichiamo non resti fermo sulla carta, volto a dare respiro alle famiglie del Lazio, che già pagano l’aliquota più alta d’Italia”.

Il consigliere regionale di Fi, Adriano Palozzi: “Capisco che siamo di fronte ad un contesto finanziario poco felice ma, leggendo con attenzione questa proposta di bilancio, si evince impietosamente la totale mancanza di programmazione economica da parte di questa amministrazione regionale. Si tratta di un documento vuoto, lacunoso, che non risolve purtroppo i reali problemi della nostra regione. Quando leggo che una giunta, come quella targata Zingaretti, che fa della tutela del territorio e dell’ambientalismo i propri cavalli di battaglia, intende investire nelle attività ambientali per il 2016 appena 130mila euro, mi viene francamente da sorridere. Importi irrisori che non si rintracciano nemmeno nei bilanci dei più piccoli comuni della nostra regione”.

“È, dunque – prosegue Palozzi – chiaro ed evidente, che questa amministrazione regionale non ha la benché minima idea di come procurarsi risorse e investirle a favore del territorio e della comunità. Eppure si potrebbero recuperare cifre milionarie attraverso la vendita di proprietà immobiliari inutilizzate, risparmiando su affitti esosi, e intraprendendo una dura lotta agli sprechi e alle spese inutili. Invece, nel bilancio regionale non si intravede nulla di tutto ciò, solo una pressione fiscale elevatissima. Come se non bastasse, sento esponenti della maggioranza esultare per un documento economico che risolverebbe i problemi dei comuni. Un vero e proprio assurdo dialettico se si pensa che questa Regione rimarrà nella storia per aver abbandonato totalmente il territorio: sia per le opere non pagate, considerato che i Comuni vantano numerosi crediti dalla Regione, sia per aver definanziato il maggior numero di opere pubbliche”. 

“Insomma, con questa proposta di bilancio l’amministrazione Zingaretti dimostra la propria incapacità gestionale e programmatica. Una proposta di bilancio, così come partorita, assolutamente imbarazzante e che, come opposizione, tenteremo sensibilmente di migliorare in queste ore di discussione in consiglio regionale” – conclude Palozzi

Più informazioni su