Seguici su

Cerca nel sito

Cotral, Palozzi (Fi): “I vertici tentano di rigirare la frittata”

Il Consigliere regionale: "Gli 'al lupo-al lupo' di queste ore, un modo per distogliere l’attenzione mediatica dalle reali criticità che attanagliano la Compagnia"

Più informazioni su

Il Faro on line – “In seguito agli ultimi allarmanti casi di roghi, divampati su alcuni bus Cotral, apprendiamo dai vertici della compagnia regionale di trasporti su gomma l’intenzione di sporgere denuncia contro ignoti per sospetto sabotaggio. Quanto accaduto ai due bus Man alimentati a Gpl e di tre Breda Menarini a gasolio offre l’occasione per chiedere chiarimenti in merito ad una altra fornitura di mezzi con problemi strutturali che generano la combustione, sulla quale da anni e’ in atto un contenzioso con l’azienda costruttrice: sarebbe, infatti, necessario che i vertici Cotral chiarissero come sta procedendo l’azione legale o spiegare perché la scelta aziendale sia ancora quella di mandare in circolazione bus che potrebbero prendere fuoco con rischi concreti per il personale alla guida e i passeggeri” – lo dichiara in una nota il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

“Gli ‘al lupo-al lupo’ di queste ore, perpetrato dallo sgangherato duo Colaceci-Giana, sembrano purtroppo un modo, per altro malriuscito, per distogliere l’attenzione mediatica dalle reali criticità che attanagliano la Compagnia: dalla vetustà dei bus ai sistematici disservizi, dai tagli alle corse alla carente trasparenza amministrativa, dimostrata impietosamente dall’ad e dalla presidente, passando per i mirabolanti annunci di nuovi pullman, che chissà mai se e quando arriveranno sulle strade della nostra regione. Una serie infinita di inefficienze e ambiguità, che fa il paio con la protesta odierna legata alla diminuzione delle corse festive Cotral nell’alta valle dell’Aniene, su cui i vertici aziendali prima fanno i vaghi e poi, messi alle strette dai sindaci del territorio, fanno esporre direttamente il presidente della Regione per dirsi pronti al dialogo sui nuovi orari bus. Colaceci e Giana, invece di rigirare le frittate, dovrebbero ammettere il fallimento della gestione della Cotral e andare subito a casa” – conclude Palozzi.

Più informazioni su