Seguici su

Cerca nel sito

Santori: “Zingaretti accumula tasse e sprechi”

Il Consigliere regionale: "Il bilancio della regione non garantisce i servizi, ma mantiene il carrozzone d'oro del governatore" 

Più informazioni su

Il Faro on line – “La giunta Zingaretti accumula tasse su tasse mentre i cittadini della regione Lazio vengono affossati dalla crisi economica. Il centrosinistra mette le mani in tasca alla gente non per garantire i servizi essenziali, ma solo per mantenere il carrozzone d’oro della Regione Lazio, fatto di poltrone e sprechi. I cittadini gia’ si sono resi conto che questa giunta ha il coraggio di andare oltre la decenza, inviando delle cartelle pazze per prestazioni sanitarie mai effettuate, chiamando oltre 66 dirigenti regionali esterni per 12 milioni di euro l’anno anziché sceglierli tra i 300 interni, aumentare gli stipendi dei manager sanitari per 387 mila euro l’anno ad ognuno e via dicendo” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Regione Lazio. 

“Oltretutto Zingaretti – prosegue il Consigliere – non è stato in grado neanche di ridurre i costi per gli affitti degli immobili privati, quindi di organizzare il patrimonio immobiliare regionale, nonché di dare una risposta concreta alla riduzione delle tasse ingiuste, come l’addizionale Irpef, la più alta d’Italia, o il bollo auto e l’Irap per le imprese”. 

“Non possiamo dimenticare inoltre le gabelle che vengono riscosse dai Comuni, Tari, Tasi, Imu e tasse scolastiche in un panorama ormai desolante che spinge il cittadino a lavorare per rincorrere le bollette. Non c’è peggior sordo della del centrosinistra in Regione Lazio. Abbiamo presentato numerose proposte per chiedere più servizi, specialmente in tema di sanità e di lavoro, e meno tasse e sprechi, ma non si riesce a combattere con un centrosinistra ormai completamente scollato dai cittadini e dai problemi che questi vivono quotidianamente” – conclude Santori. 

Più informazioni su