Seguici su

Cerca nel sito

Un Municipio senza cultura: l’antimafia abolisce il bando degli spettacoli di Natale

Affabulazione: "E' inaccettabile che un Municipio sciolto per mafia non rispetti i presupposti minimi di legalità imposti dalla legge"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Quest’anno, a Ostia, non c’è stata e non ci sarà nessuna manifestazione pubblica e gratuita legata alle festività natalizie. La causa non è la mancanza di fondi, poiché sono stati stanziati circa 35.000 euro destinati agli eventi culturali e sportivi dal 19 dicembre al 31 dicembre, menzionati in regolare Bando pubblico in scadenza il 1 dicembre 2015. Nemmeno la difficoltà di assegnazione può essere annoverata tra le cause: delle 3 associazioni che hanno partecipato al Bando per le attività culturali, solo Affabulazione ha presentato una proposta esaustiva per tutte le sezioni indicate: Capodanno (6500 euro oltre IVA), Rassegna Adulti (6500 euro oltre IVA), Rassegna Ragazzi (4900 oltre IVA), Rassegna Jazz (6500 oltre IVA), Rassegna Corale (3200 oltre IVA).

La manifestazione progettata dall’Associazione Culturale Affabulazione, risultata prima in graduatoria e quindi vincitrice del Bando (determinazione dirigenziale n. 69956 del 18/12/2015), si sarebbe chiamata eXtraFest, e avrebbe coinvolto oltre 100 professionalità tra artisti, organizzatori, responsabili comunicazione, per un totale di 18 spettacoli completamente gratuiti realizzati da 2 big band jazz, un coro gospel proveniente direttamente da Harlem, 4 compagnie teatrali di Teatro Ragazzi tra cui il Teatro Verde, Nando Citarella, Andrea Cosentino, Pietro Sparacino (Italia 1, Comedy Central), giovani artisti emergenti, musicisti di rilievo, e un’orchestra di 10 elementi per Capodanno, utilizzando e valorizzando gli spazi pubblici del territorio (Teatro del Lido, Biblioteca Elsa Morante, Biblioteca Sandro Onofri), decentrando l’offerta in favore dell’entroterra e coinvolgendo due Istituti Comprensivi (Vega e Leonori) in attività non solo performative, ma anche formative.

Si verifica invece un vero e proprio paradosso, nel decimo Municipio commissariato per infiltrazioni mafiose: il Municipio X, con il mero pretesto di non aver ottenuto in tempo dalla Prefettura il certificato antimafia riguardante l’Associazione necessario alle procedure di assegnazione pubblica una inutile  graduatoria  provvisoria  in data 18 dicembre 2015 (cioè solo un giorno prima dell’inizio della manifestazione) e con lo stesso provvedimento rinvia i soldi stanziati a Roma.
La risposta dell’Associazione, tramite il suo legale, è stata che  ai sensi di legge 1)  il Municipio era tenuto a collegarsi in tempo reale alla banca dati della Prefettura per ottenere l’informazione antimafia 2) in ogni caso poteva per legge procedere provvisoriamente all’affidamento dell’incarico all’Associazione 3) la legge prevede anche una autocertificazione da parte dell’Associazione dei requisiti richiesti antimafia.
   
Il territorio del Municipio X avrebbe bisogno proprio della cultura, per ritrovarsi e risollevarsi; invece, come spesso accade, a pagare la situazione attuale è la popolazione, scottata due volte: da un commissariamento prefettizio antimafia, voluto dal governo, che ha lo spiacevole effetto di gettare un’onta su tutta la comunità dei cittadini, e dalla cancellazione di una rassegna culturale che avrebbe espresso quella vitalità necessaria a contrastare la percezione di ‘ristagno’ in cui viviamo, causata dall’inefficienza Municipale.

Il risultato è ancora più inaccettabile: circa 35.000 mila euro verranno restituiti alla tesoreria comunale, e utilizzati magari in qualche altro municipio, che non abbia il problema del commissariamento e con una dirigenza più attenta alla gestione degli aspetti amministrativi, mentre Roma Capitale pubblicizza i grandi eventi gratuiti di Capodanno che interessano centro e periferia, e ancora una volta dimenticano Ostia e il Municipio X.
Un vero rammarico e un esito finale ingiusto e non giustificabile” – comunicato dell’Associazione Culturale Affabulazione.

Più informazioni su