Seguici su

Cerca nel sito

Sistema archeologico integrato Fiumicino-Ostia: una realtà che non può essere ignorata

Il Comitato promotore: "Chiediamo all'Amministrazione un incontro per condividere e mettere in atto tutte le sinergie idonee al raggiungimento degli obiettivi possibili"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo la scarsa presenza del mondo politico istituzionale all’ennesima iniziativa organizzata lo scorso 12 dicembre dal Comitato Promotore per il Parco Archeologico Fiumicino Ostia per chiedere l’apertura definitiva e continuativa dei siti dei porti Imperiali e della Necropoli, abbiamo letto sui giornali del 2 gennaio l’articolo ‘Scavi archeologici, parcheggio e ciclabile’ dal quale apprendiamo quanto l’amministrazione comunale sta programmando e realizzando per la valorizzazione dei siti archeologici locali, ben venga ogni azione che il comune di Fiumicino mette in atto, ma siamo tutti consapevoli che per arrivare a un risultato concreto è necessario un coinvolgimento di tutte le entità coinvolte: Ministero, Regione, Sopraintendenza, Comune di Fiumicino, Città Metropolitana-X Municipio” – lo dichiara in una nota il Comitato promotore del Sistema archeologico integrato Fiumicino-Ostia.

“Con le 10.000 firme raccolte – prosegue la nota – le 5000 cartoline spedite, le innumerevoli iniziative intraprese, la redazione del ‘Primo rapporto per un sistema archeologico integrato fra Ostia e Fiumicino’ (include mappatura dei siti archeologici di Ostia e Fiumicino, dei siti ambientali, situazione su mobilità, esercizi ricettivi e commerciali, e che contiene anche alcuni importanti contributi progettuali che entrano nel merito di come si potrebbe attuare un sistema archeologico integrato e di come si potrebbero trasformare le aree circostanti in attrazione turistica) rapporto che è stato consegnato ed apprezzato da tutti, il ns. Comitato ha largamente dimostrato di essere una realtà che non può e non deve essere ignorata, ben radicata nel territorio, con al suo interno associazioni, pro-loco, cooperative, forze politiche e sindacali, associazioni di categoria e persone di provata competenza”.

“Si chiede quindi che una nostra delegazione sia convocata dagli Assessori e dai presidenti delle commissioni del Comune di Fiumicino coinvolte a partire dall’assessore ai Lavori pubblici Angelo Caroccia e dal presidente della relativa commissione Silvano Zorzi. Per capire, condividere ed eventualmente collaborare per mettere in atto tutte le sinergie idonee al raggiungimento degli obiettivi” – conclude il comunicato.

Più informazioni su