Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio, M5S: “Ancora un anno di mancato cambiamento e di sprechi”

Il consigliere Porrello: "Una sconfitta sonante per Zingaretti e per tutto il Pd"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Anche questo nuovo anno, il terzo sotto la guida Pd, si apre all’insegna del mancato cambiamento che invece viene prontamente sbandierato su tutti gli organi di stampa. La prima stangata per i cittadini arriva dal mancato abbassamento dell’aliquota Irpef per il 2016 che rimane a livelli massimi visto che l’uscita dal commissariamento sulla sanità non è avvenuto. Altra sconfitta sonante per Zingaretti e per tutto il Pd che avano dichiarato su tutti i fronti l’uscita da questo pesante regime per la fine del 2015, cosa che puntualmente non è avvenuta” – lo dichiara in un comunicato Devid Porrello, consigliere regionale del M5S.

“Ma – continua la nota – in tema di sanità si procede ad accorpamenti senza sapere i motivi e soprattutto i reali risparmi che genererà questa decisione. Per incapacità della maggioranza questa riforma non si è potuta discutere nella competente commissione, dove invece avevamo chiesto approfondimenti che non sono mai arrivati. Incredibile poi la scelta di scrivere nella legge l’assetto finale della sanità nella ex provincia di Roma, con 2 sole aziende che dovranno coprire un territorio vastissimo. Per molte nostre proposte invece la risposta è stata sempre la stessa: mancano le coperture”.

“Ma quando abbiamo chiesto che nella legge fossero inseriti provvedimenti come tagliare le indennità dei consiglieri, abbattere la diaria del 65% e togliere enti inutili o doppi come la cabina di regia della sanità o il comitato per la legislazione che complessivamente avrebbero fatto risparmiare alla Regione più di 5 milioni di euro, abbiamo ricevuto un secco no dai restanti 44 consiglieri regionali, Zingaretti compreso!”  

“Con 5 milioni si sarebbe potuto ampliare la politica di sostegno delle Pmi e delle famiglie o azioni per sostenere l’occupazione, cose trattate con estrema superficialità in questo bilancio. Dalla prossima settimana ricominceranno i lavori alla Pisana e metteremo subito alla prova la maggioranza e la Giunta su alcuni importanti temi come trasporti, sanità, lavoro, ambiente che tratteremo durante la seduta del 12 gennaio dedicata alla discussione degli Ordini del Giorno collegati al bilancio” – conclude Porrello.

Più informazioni su