Seguici su

Cerca nel sito

La Guardia Costiera conclude l’operazione “Tallone d’Achille”

I militari hanno sottoposto ad ispezione i punti di sbarco del pescato e gli esercizi di commercializzazione

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è recentemente conclusa l’operazione complessa denominata “Tallone d’Achille”, che ha visto impegnati dal 23 Novembre al 10 di Gennaio i militari della Guardia Costiera neroniana in una serie di attività e controlli mirati alla tutela del consumatore dei prodotti ittici, con particolare attenzione al periodo delle festività natalizie.

L’operazione – inquadrata in un ampio contesto di verifiche a livello nazionale e regionale coordinate dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto e dal Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Civitavecchia – si pone nella continuità dell’attività che questo Comando svolge in mare ed a terra sulla filiera della pesca, finalizzata alla verifica sul rispetto delle norme sulla cattura, trasporto e commercializzazione dei prodotti ittici. Durante le verifiche, i militari hanno sottoposto ad ispezione non solo i punti di sbarco del pescato direttamente in porto ma anche gli esercizi di commercializzazione e di ristorazione presenti sul territorio di giurisdizione, con alcune sortite nelle località dei cd. “castelli romani” (comuni di Genzano, Ariccia e Pavona).

L’attività via mare è stata condotta con l’impiego dei dipendenti Mezzi Navali con attività di pattugliamento lungo il litorale di giurisdizione. Nell’ambito di tali attività, il personale militare ha effettuato in totale n. 110 controlli, elevando n. 8 verbali di contestazione per illeciti amministrativi (per un importo complessivo di euro 15.498,00), procedendo contestualmente al sequestro amministrativo di 72,5 kg di pescato irregolarmente posto in vendita e di una rete a “strascico” utilizzata in contrasto con la normativa di settore.  

Più informazioni su