Seguici su

Cerca nel sito

Ams : firmato l’accordo per la cassa in deroga 

Usb: "Tre mesi di ossigeno per credere in una realtà industriale del Paese"
Baldi: "La Regione Lazio ha fatto la sua parte nella vicenda"

Più informazioni su

Il Faro on line – Ieri pomeriggio è stato firmato l’atteso accordo tra la Regione Lazio, le parti sociali e la Curatela di Alitalia Maintenance Systems. La documentazione inviata dal Ministero dello Sviluppo Economico alla Curatela, dove è stata illustrata la concretezza delle trattative in atto, ha consentito che si realizzassero le condizioni tecniche che oggi portano a questo primo risultato: il mantenimento in essere dei posti di lavoro. Dopo questo iniziale ed indispensabile presupposto, la prossima scadenza è relativa alla data del 23 gennaio per evitare che Alitalia Sai receda dal contratto di servizio con Ams.

Le condizioni ora sono cambiate e, seppure ancora è lontana una soluzione definitiva, l’Usb ritiene possibile e doveroso proseguire le trattative con gli acquirenti e che Sai possa riconsiderare la situazione. Riconosciamo alla Regione Lazio e all’assessorato al Lavoro il rilevante impegno tecnico e lo sforzo economico, che i lavoratori percepiscono come investimento per il loro futuro. Come l’Usb chiedeva, tutti i soggetti interessati a questa vertenza hanno fatto la loro parte: ora si tratta di continuare a credere che quest’azienda si possa davvero salvare e bisogna andare fino in fondo.

L’Usb chiede inoltre che sia immediatamente ripreso il normale ciclo produttivo di revisione dei motori per Alitalia Sai. La vicenda Ams può rappresentare un esempio di gestione dei casi di crisi che si differenzia rispetto a come è stato finora amministrato il settore del Trasporto Aereo, per coltivare un’idea nazionale di rilancio dal punto di vista strategico, industriale e occupazionale.

Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio: “La Regione Lazio ha fatto la sua parte nella vicenda Ams mettendo una pezza a tutti i comportamenti sbagliati che ci sono stati. Avendo seguito dall’inizio e sempre al fianco dei lavoratori, la storia di un’azienda di eccellenza nazionale, ringrazio di cuore il Presidente Zingaretti e l’Assessore Valente per quanto hanno fatto. Ora è necessario che questi mesi di Cassa Integrazione rappresentino il tempo per trovare la soluzione definitiva per tutti i lavoratori Ams. Persone e professionalità che, come ho sempre detto, non possono essere eliminate per gli interessi inconfessabili di qualcuno”.

Più informazioni su