Seguici su

Cerca nel sito

Un derby amaro sul campo di Rieti

Coach Gramenzi: "Avremmo dovuto gestire meglio il vantaggio nel terzo quarto"

Più informazioni su

Il Faro on line – Un derby amaro per i nerazzurri della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, che lasciano il PalaSojourner di Rieti dopo aver sciupato la possibilità di conquistare due preziosi punti, cedendo alla Npc con il risultato finale di 74-66, che consegna ai padroni di casa lo scontro diretto a favore, in virtù della differenza canestri (al PalaBianchini i pontini si erano imposti con 3 lunghezze di vantaggio, 79-76). Una gara che Latina, in larga parte, ha giocato bene e con lucidità, non utilizzando, però, la giusta dose di cinismo agonistico e concentrazione soprattutto nelle fasi decisive dell’incontro. Non sono stati sufficienti i 20 punti messi a referto da Capitan Tavernelli, né il rientro di Lorenzo Uglietti, subito molto grintoso e determinato, tantomeno la grande voglia di far bene da parte di tutto il gruppo, che si è, però, trasformata in alcuni frangenti, in ingenuità. 

Tornano a casa amareggiati anche i numerosi sostenitori latinensi giunti a Rieti con due pullman organizzati dal club pontino, e che hanno sostenuto incessantemente la squadra nerazzurra per tutta la durata dell’incontro. Da martedì si tornerà in palestra per prepararsi al meglio al nuovo impegno che attende la Latina Basket. Sabato 23 gennaio alle ore 20:30, infatti, al PalaBianchini arriverà la formazione siciliana di Trapani, oggi vittoriosa su Tortona (84-76).Tornano a casa amareggiati anche i numerosi sostenitori latinensi giunti a Rieti con due pullman organizzati dal club pontino, e che hanno sostenuto incessantemente la squadra nerazzurra per tutta la durata dell’incontro. Da martedì si tornerà in palestra per prepararsi al meglio al nuovo impegno che attende la Latina Basket. Sabato 23 gennaio alle ore 20:30, infatti, al PalaBianchini arriverà la formazione siciliana di Trapani, oggi vittoriosa su Tortona (84-76).

Il tecnico nerazzurro, al termine della sfida al PalaSojourner, in sala stampa ha dichiarato: “E’ stata una partita giocata bene per larghi tratti, ma con ingenuità in tanti altri. Merito, ovviamente, anche dei nostri avversari che hanno meritato di vincere. Noi ci siamo ostinati tanto nel palleggiare nei momenti più delicati della gara, soprattutto nella parte finale. La pressione di Rieti sicuramente nell’ultimo quarto è salita, complice l’esaurimento del bonus che è stato raggiunto solo alla fine nell’ultimo minuto, quando la partita era ormai quasi chiusa, però bisogna dire che loro sono stati bravi nell’utilizzare nel miglior modo possibile le loro capacità. Peccato perché a mio avviso nel terzo quarto, nel momento in cui la partita l’avevamo in mano, potevamo sicuramente gestirla in modo diverso. Non siamo stati capaci, ovviamente anche per merito degli avversari, oltre che per demerito nostro, sul +6 dovevamo essere più cinici e meno superficiali di quello che siamo stati”. 

Più informazioni su