Seguici su

Cerca nel sito

Rugby: la Rac chiude in bellezza battendo il Segni, primo successo per l’Under 18

Match dai due volti quello giocato al campo di Viale Ardea, spazzato da un forte vento di tramontana

Più informazioni su

Il Faro on line – Chiude con una vittoria di prestigio la prima fase del campionato di serie C1 il Rugby Anzio Club, che nell’ultima giornata riesce in rimonta a superare il Segni per 30 a 18. Match dai due volti quello giocato al campo di Viale Ardea, spazzato da un forte vento di tramontana e da temperature tutt’altro che gradevoli. Nella prima fase il Segni era più intraprendente e riusciva ad andare due volte a segno, la prima su un errore difensivo della retroguardia biancazzurra, la seconda in mischia. Nella prima frazione di gioco andavano a referto anche due calci per gli ospiti, mentre l’Anzio riusciva a reagire (quando era già sotto per 10 a 0) prima con una meta di Santarcangelo e poi con una punizione messa in mezzo ai pali per il 18 a 10. 

Nella ripresa cambiava totalmente musica. La Rac esprimeva il suo gioco migliore con i tre quarti, riuscendo a prendere spesso in velocità gli avversari. Grazie anche ad un aggiustamento tattico tra le due linee il gioco acquistava concretezza, tanto che i padroni di casa ribaltavano andando a segno con Santarcangelo, autore anche di altri due punizioni, e col sigillo finale ad opera di Catalini. Alla fine il 30 a 18 premia la maggiore voglia di vincere questo match dell’Anzio, anche se era totalmente ininfluente per la classifica.

Infatti il quindici di D’Agostino chiude a 17 punti, uno in meno dello stesso Segni che era comunque irraggiungibile alla vigilia dell’ultima giornata. Si paga carissimo la sconfitta della prima giornata contro il Villa Pamphili, e magari qualche punto di bonus non racimolato durante queste dieci partite disputate. A questo punto l’Anzio dovrà trovare la permanenza nel campionato di C1 attraverso il girone di playout, al quale parteciperanno altre quattro squadre. Del proprio raggruppamento il Latina (sconfitto due volte nella prima fase) e del girone B L’Aquila, Tivoli e Cus L’Aquila, con quest’ultima sempre sconfitta. L’ultima retrocederà in C2.

Le date di inizio del girone non sono ancora state comunicate dalla Federazione, ma non si dovrebbe andare oltre la metà di febbraio. Per quanto riguarda il settore giovanile, l’Under 10 ha vinto due partite (contro Lupi e la mista Ardea-Neroniana) e perse due contro Pomezia e Lanuvio. L’Under 14 ha perso per 13 a mete a 3 contro la Lazio, mentre arriva la prima vittoria per l’Under 18.

La formazione allenata da Simone Pomente ha battuto per 15 a 5 l’Appia Rugby, nonostante all’inizio si fosse sotto per 5 a 0. E’ servito un quarto d’ora per sistemare le cose e poi è arrivata la reazione, attraverso le due mete marcate da Secchi e la buona prestazione di Nocerino nel gioco al piede. Una vittoria sofferta ma meritata che ripaga del duro lavoro fatto dall’inizio della stagione. Il prossimo fine settimana si apre sabato alle 17 con la trasferta dell’Under 14 a Lanuvio.

Domenica, a partire dalle 9 concentramento per l’Under 12, alle 10,30 quello dell’Under 6 (la formazione in assoluto più “giovane” del Rugby Anzio Club), mentre l’Under 16 e l’Under 18 saranno di scena rispettivamente sui campi del Villa Pamphili e del Colleferro.

Più informazioni su