Seguici su

Cerca nel sito

Rotaract Club: “Legalità e cultura dell’etica”, il progetto per la non violenza

Il Sindaco: "Attraverso l’intervento di relatori esperti si cercherà di sensibilizzare gli studenti sulle tematiche del bullismo e della prepotenza in genere"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Comune e il Rotaract Club Terracina-Fondi, in interclub con l’omonimo Rotary Club, presentano il progetto “Legalità e cultura dell’etica”, finalizzato al contrasto della violenza in tutte le sue forme e a favorire nuovi atteggiamenti e comportamenti sociali ostacolati da stereotipi e luoghi comuni. L’iniziativa avrà luogo Venerdì 22 e Sabato 23 Gennaio prossimi, dalle ore 9.00 alle 13.00, presso l’Auditorium comunale San Domenico.
Prenderanno parte al progetto le classi di 4° e 5° anno degli Istituti scolastici di Fondi Itis Antonio Pacinotti, Ite Libero de Libero, Istituti Scolastici Isas, Istituto San Francesco e del Liceo Leonardo da Vinci di Terracina.

“L’educazione alla Legalità – affermano il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore alle Politiche della Scuola Beniamino Maschietto – rappresenta uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona e il progetto “Legalità e cultura dell’etica” intende analizzare il contesto socio-ambientale della società civile in cui sono presenti varie forme di violenza”.
“La mancanza di rispetto verso l’altro – sottolineano De Meo e Maschietto – diventa violenza che mina le basi democratiche della nostra organizzazione sociale e mette in crisi gli stessi principi della convivenza civile. Attraverso l’intervento di relatori particolarmente esperti si cercherà di sensibilizzare gli studenti sulle tematiche del bullismo, del cyberbullismo e della violenza di genere, nella consapevolezza che il compito della scuola sia quello di promuovere atteggiamenti sociali positivi favorendo lo sviluppo di un’autonomia di giudizio e di uno spirito critico”.

«Gli itinerari formativi unitari – precisa il Presidente del Rotaract Club Terracina-Fondi Roberto Persico – sono improntati ad un lavoro interdisciplinare e multidisciplinare da svilupparsi all’interno dei curricoli educativo-didattici. Attraverso un lavoro di rete con gli Enti Locali, le Forze dell’Ordine e le Università sono stati programmati momenti significativi di riflessione e di apprendimento che tendono alla realizzazione di un clima scolastico positivo, accogliente e stimolante che coinvolge gli studenti e fa maturare in essi l’impegno, la responsabilità e l’attenzione. Ciascuna attività farà comprendere ai giovani corsisti l’importanza del “sapersi mettere nei panni dell’altro”, cioè di chi diventa, suo malgrado, bersaglio di comportamenti sempre più pesanti”.

L’apertura dei lavori di Venerdì 22 è affidata a Roberto Persico e Armando Antonelli, rispettivamente Presidente del Rotaract Club Terracina-Fondi e Vicepresidente Rotary Club Terracina-Fondi. Seguiranno i saluti istituzionali del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dell’Arcivescovo di Gaeta Fabio Bernardo D’Onorio.
Moderati da Doriana Chianese, Avvocato e Vicepresidente Aedic, si susseguiranno in qualità di relatori: Donatella Visconti, Presidente Sui Generis Network; Crescenzo Fiore, Direttore Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi; Roberta Bruzzone, Psicologa forense e criminologa; Gaetano Rossi, Direttore Unità Salute Mentale di Caserta; Maria Squillace, Psicologa e psicoterapeuta; Isabella Tozza, Formatrice; Maddalena Del Re, Avvocato; Simone Di Fazio, produttore del cortometraggio “Gemma di Maggio”.
La giornata di Sabato 23 sarà inaugurata da Roberto Persico e da Elena Ferrara, Senatrice e membro della VII Commissione Permanente Istruzione Pubblica e Beni Culturali. La Presidente Aedic Alessandra Chianese modererà i lavori, che vedrà avvicendarsi come relatori: Crescenzo Fiore, Direttore Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi; Gabriella De Santis, docente di Pedagogia all’Università di Cassino; Maria Squillace, Psicologa e Psicoterapeuta; Giorgia De Ponte, Sostituto Procuratore della Repubblica Italiana; Carmelo Domenico Leotta, docente di Diritto penale all’Università Europea di Roma; Amalia Tranchino, Avvocato; Antonio Maria Carlevaro, Presidente di Avvocatura Indipendente per la Giustizia.
Le conclusioni saranno affidate a Michele Patanè, Presidente Rotary Club Terracina-Fondi; Lucio Nastri, Consigliere del Distretto Notarile di Latina; Piergiorgio Avvisati, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Latina.

Più informazioni su