Seguici su

Cerca nel sito

Rifiuti: nessun  servizio porta è stato mai sospeso dalla concessionaria comunale

Acquarelli, Marcucci e Iacoangeli: "Il servizio del porta a porta che svolge la concessionaria comunale Igiene Urbana, è stato sempre attivo e funzionante"

Più informazioni su

Il Faro on line – A seguito del comunicato apparso sul banner luminoso del consorzio di Colle Romito  nel quale si legge: “Avviso importante il consorzio su richiesta del comune sospende la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti nell’attesa i soci potranno rivolgersi al numero 800644640 o al numero 069145744”. Il presidente del consiglio comunale Fabrizio Acquarelli, il presidente della commissione ambiente Franco Marcucci ed il consigliere Mauro Iacoangeli presenti alla riunione di lunedì 18 gennaio insieme all’Ing. Emilio Murano dell’ufficio ambiente, al presidente del consorzio Colle Romito e del sindaco che l’ha convocata.

I tre consiglieri, precisano e ribadiscono che: “nessun  servizio porta a porta compreso il prelievo dell’erba che avviene con il regolare ritiro dell’umido con il metodo del porta a porta non è stato mai sospeso dalla concessionaria comunale, mentre  per il ritiro degli ingombranti, ramaglie e potature, avviene per chiamata e anche’esso non è stato mai sospeso dalla concessionaria Igiene Urbana e ancor meno dall’amministrazione comunale”.

“Nella riunione di cui parla il presidente del consorzio – continua il comunicato -, è stato soltanto chiesto al presidente di portare in visione i documenti autorizzativi dell’area di stoccaggio che gli avrebbero permesso di svolgere come consorzio, la raccolta degli ingombranti, erba, ramaglie e potature come ha fatto fino a quando, il responsabile direttore dei lavori nominato dal comune di Ardea, vista anche l’irregolarità dell’operazione e l’impossibilità della tracciabilità dei rifiuti depositati nei conteiner di proprietà consortile stoccati temporaneamente in uno spiazzo che non ha alcuna autorizzazione come isola ecologica o di stoccaggio, ne ha bloccato il trasporto che avveniva  tra l’altro con i mezzi della concessionaria comunale”.

“Questo per precisare ai soci che il servizio del porta a porta ed a chiamata che svolge la concessionaria comunale Igiene Urbana, è stato sempre attivo e funzionante come nell’intero territorio comunale. Pertanto invitiamo il presidente del consorzio ad essere più preciso nei comunicati ai suoi consorziati in special modo quando si chiama in causa  l’amministrazione comunale” – comunicato a firma del presidente del consiglio comunale Fabrizio Acquarelli, del presidente della commissione ambiente Franco Marcucci e del consigliere Mauro Iacoangeli 

Più informazioni su